PRATICHE DA SALVAGUARDARE:
CONTRIBUTI REGIONALI
PER LE COMUNITÀ MONTANE

MILANO – La Regione Lombardia ha stanziato altri 1,5 milioni di euro a favore delle Comunità montane: 567.000 euro per incrementare le risorse destinate alle Misure forestali (che nell’anno in corso erano pari a 3 milioni di euro) e 950.000 euro per aumentare le risorse destinate all’agricoltura di montagna che, nel 2019, erano pari a 2,5 milioni di euro.

“Queste risorse – ha detto l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi – serviranno per investimenti nelle aziende agricole, per il miglioramento della produttività e la funzionalità delle malghe e per la modernizzazione dei processi di trasformazione, conservazione e commercializzazione delle produzioni. L’agricoltura di montagna è una pratica ambientale eroica che permette la valorizzazione di questi territori anche sotto il profilo turistico e rappresenta un presidio contro lo spopolamento. Le montagne lombarde offrono prodotti tipici di alta qualità, identificabili in maniera univoca con il territorio”.

“Abbiamo incrementato le risorse anche per le misure forestali. È necessario – ha aggiunto – garantire alle comunità montane strumenti e risorse per una gestione sostenibile delle foreste del nostro territorio”. Le risorse serviranno alle Comunità montane per realizzare interventi finalizzati alla protezione, conservazione, valorizzazione degli ecosistemi forestali, alla tutela della biodiversità, alla protezione dei versanti per accrescerne la stabilità, nonché al mantenimento dei livelli occupazionali e della qualità della vita nelle aree montane.

Di seguito, il dettaglio degli stanziamenti per gli enti lecchesi:
Lario orientale – Valle San Martino euro 45.077,13
Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e riviera euro 57.336,64

 

Pubblicato in: politica, Economia Tags: , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati