SOSTENIBILITÀ E LOTTA
AGLI SPRECHI IN CASA:
ECCO COME TAGLIARE
I CONSUMI DELL’ELETTRICITÀ

L’attenzione verso le tematiche inerenti alla questione ambientale sta crescendo di anno in anno: ben 42,5 milioni di italiani hanno infatti intrapreso uno stile di vita più in linea con i dettami “green”, adottando dei comportamenti più sostenibili e rivoluzionando di fatto le loro abitudini quotidiane. Dal carrello della spesa alla gestione degli impianti domestici, ogni ambito della quotidianità richiede una maggiore accortezza in questo senso, soprattutto in un periodo come quello attuale, nel quale si è costretti a restare in casa e lavorare o studiare da remoto.

Per questi motivi oggi approfondiremo tutti i dati sui consumi dell’energia elettrica nella nostra regione e passeremo in rassegna i modi più utili per ridurli e tagliare le bollette della luce.

I dati sui consumi elettrici in Lombardia

Parlando di consumi di elettricità, è bene sapere che la Lombardia è una delle regioni più “pesanti” in questo senso, nonostante sia anche una delle maggiori produttrici di energia elettrica (16% del totale) insieme al Piemonte (10%). Secondo quanto segnalato dal rapporto annuale “Med & Italian Energy” presentato al Parlamento Europeo, infatti, la domanda di energia elettrica in Lombardia è pari al 21,5% del totale.

Per avere un’idea più chiara può essere utile fare un confronto con le altre regioni tricolori: basti pensare che la Sicilia e la Puglia, le prime due regioni del Sud per fabbisogno, non oltrepassano il 6,1% della domanda di energia elettrica. Secondo i dati aggiornati al 2018 e raccolti dall’Osservatorio Facile.it, la media di consumo delle famiglie residenti in Lombardia è pari a 1.934 KWh all’anno (calcolando un nucleo famigliare composto da 2,66 componenti), con una spesa che si aggira sui 417 euro in totale.

Tagliare le bollette della luce: alcuni modi per farlo

Nonostante le sospensioni delle bollette delle utenze domestiche negli 11 Comuni della “ex zona rossa”, previste fino al 30 aprile 2020, i consumi energetici e di conseguenza i costi ad essi legati possono rappresentare un peso non indifferente per ogni nucleo famigliare.

Per quanto riguarda l’elettricità, in particolare, quali sono i modi per ridurli il più possibile? Prima di tutto cercando di utilizzare al meglio gli elettrodomestici presenti in casa, in particolare prediligendo i lavaggi eco e impostando temperatura e centrifuga basse per il bucato e disponendo correttamente gli alimenti all’interno del frigorifero, senza sovraccaricarlo. Nel caso in cui le spese legate all’elettricità si rivelino comunque eccessivamente alte, nonostante tutte le accortezze, è consigliabile passare in rassegna le varie soluzioni presenti sul mercato, in particolar modo le offerte per la luce pensate per la casa e proposte da fornitori attenti alla sostenibilità, come Green Network ad esempio, così da risparmiare e allo stesso tempo contribuire in maniera attiva all’uso di energia pulita.

Bisogna poi fare particolare attenzione anche al corretto uso dei dispositivi elettronici come pc, smart tv e console, evitando di lasciarli per troppo tempo in modalità standby; quest’ultima, infatti, è alla base di moltissimi sprechi tra le mura domestiche, il più delle volte “invisibili”.

Pubblicato in: Economia

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .