TETTO AI CONTANTI,
INDAGINE: IN LOMBARDIA
IL 63% È FAVOREVOLE

MILANO – In questi giorni si è molto discusso dell’abolizione del tetto ai pagamenti in denaro contante, ma cosa ne pensano i lombardi? Facile.it ha chiesto agli istituti di ricerca mUp Research e Norstat di indagare e, dalle risposte date dagli intervistati, si è scoperto che il 63% dei lombardi è favorevole al tetto, con una prevalenza di rispondenti (27,6%) che ha indicato in 2.000 euro il punto dove porre il limite.

Se, come detto, più di un rispondente su 4 tra i favorevoli ha indicato la soglia ideale a 2.000 euro, il 20,5% vorrebbe un limite a 5.000 euro, mentre il 15,7% lo metterebbe addirittura a 1.000 euro.

Fra i sostenitori del tetto al limite di pagamento in contanti, molti ritengono che questa sia una misura utile al contrasto dell’evasione fiscale e, secondo quanto emerso dall’indagine, la pensano allo stesso modo il 56,2% degli intervistati lombardi.

> L’indagine completa con i dati nazionali

 

Pubblicato in: Cronaca, Economia, lavoro, politica Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati