TUTTI I PASSAGGI DA COMPIERE
QUANDO SI CAMBIA CASA

Nella vita possono capitare dei momenti di forte cambiamento, come nel caso di un trasloco. Quando si cambia casa, infatti, si affronta un nuovo capitolo della vita, ricco di entusiasmo ma anche di pensieri e di impellenze da sbrigare. Ci sono una serie di passaggi importanti che non vanno mai dimenticati e che ora approfondiremo nel dettaglio.

Comunicare il cambio di residenza

Si tratta di una delle necessità più urgenti, nonché una delle più noiose, come avviene tra l’altro per tutte le pratiche burocratiche di questo tipo. Il cambio di residenza va infatti comunicato recandosi presso l’ufficio anagrafe del proprio comune, portando con sé una serie di documenti, necessari per l’attivazione della pratica. In realtà si può procedere anche tramite mezzi telematici come la posta elettronica, ma l’iter non è comunque semplice, in quanto servono firma e carta d’identità digitale, oltre alla disponibilità di un indirizzo di posta certificata (PEC). Infine, la legge prevede il disbrigo di questa pratica entro 20 giorni dal trasferimento nella nuova casa.

Modificare il contratto delle utenze domestiche

Una volta che ci si trasferisce in una casa nuova, bisogna capire cosa conviene fare con le utenze di luce e gas, se la voltura o il subentro. La differenza fra le due pratiche è la seguente: la voltura va richiesta quando è ancora presente un contratto con un dato fornitore, così si evita l’interruzione della fornitura semplicemente modificando l’intestatario del contratto. Per saperne di più si può leggere la pagina di approfondimento dedicata alla voltura luce e gas di Vivigas, dove è possibile ottenere informazioni più dettagliate al riguardo. Il subentro, invece, è un’opzione percorribile quando si desidera attivare un nuovo contratto con un fornitore diverso rispetto al precedente, ad esempio in caso di offerte più interessanti proposte da parte di altri operatori.

Attivare la linea telefonica e Internet

Attivare una nuova linea telefonica con Internet non è affatto complicato, dato che basta trovare un’offerta gradita e in seguito contattare telefonicamente la compagnia o attivare il tutto tramite il web. In ogni caso, si dovranno comunicare certe informazioni fondamentali, come nome e cognome, codice fiscale, recapiti telefonici e indirizzo della casa. Si consiglia di tenere sotto mano documenti quali la carta d’identità, quando verrà il tecnico per l’installazione e l’attivazione della linea. Da specificare che le operazioni si complicano e i tempi si allungano, se nello stabile manca l’allaccio alla rete telefonica.

Altre comunicazioni importanti

Oltre a quelle viste finora, ci sono altre comunicazioni importanti da presentare, quando ci si trasferisce in un’altra abitazione. Quando si fa e si ottiene il cambio di residenza, serve infatti comunicarlo sia alla propria banca che alla ASL, mentre se si cambia città sarà necessario richiedere anche un nuovo medico di base. Poi si procede aggiornando patente e libretto di circolazione, recandosi presso gli uffici comunali di competenza, così da ottenere in seguito il tagliando adesivo apposito.

Concludendo, quando ci si sposta in una nuova abitazione, i pensieri e le pratiche da sbrigare non mancano di certo. Dunque si consiglia di fare attenzione alle più importanti, evitando dimenticanze pericolose.

 

 

Pubblicato in: Economia

Condividi questo articolo

Articoli recenti