CLAMOROSO A GALBIATE,
LA LEGA VA ‘A BRACCETTO’
COL CENTRO SINISTRA:
“PROSEGUIRE CON MONTANELLI”

GALBIATE – “Il Sindaco Montanelli ed il consiglio comunale di Galbiate devono proseguire nel mandato amministrativo nell’interesse primario della comunità di Galbiate“. Così una nota della Lega (controfirmata dal commissario provinciale Parolari), a sostegno della traballante giunta galbiatese di centro sinistra.

Fatto politicamente eclatante, ma non inedito nel lecchese: a suo tempo PD e LEGA andarono a braccetto nel tentativo, fallito piuttosto clamorosamente, di “sgambettare” il candidato alle elezioni comunali di Casargo Antonio Pasquini. Quella volta finì in un bagno di sangue (politico) con “l’altro Pasquini”, il leghista Giovanni, ‘asfaltato’ nelle urne nonostante la palese sponsorizzazione della sindaca uscente del PD Pina Scarpa.

Ora i salviniani, forse anche a causa dell’assenza a Galbiate di contraltari forzisti, “apprendono negli ultimi giorni che sono aumentate le difficoltà dell’attuale amministrazione, che rischia seriamente la caduta ed il commissariamento”.

Stefano Parolari, commissario Lega

Ed ecco il colpo di scena. In una nota, la Lega locale, “in pieno accordo con il referente provinciale” annuncia che “non rilevando od essendo a conoscenza di particolari fatti gravi o situazioni censurabili, che rendano giustificata ed improcrastinabile la caduta dell’amministrazione, ritiene che la stessa debba proseguire nell’azione amministrativa in un momento difficile e cruciale per la vita di Galbiate ed della nostra terra”.

Motivo: “Affrontare un commissariamento, al buio, di durata indefinita, visto che non è per nulla certo lo svolgimento delle elezioni amministrative nelle primavera 2021, è una scelta politica avventata nonché lesiva dei diritti ed interessi dei Galbiatesi, visto che il commissario per buona norma deve limitarsi alla gestione ordinaria, in un momento in cui le scelte sono per la “evidente situazione generata dal COVID 19 “ per loro natura straordinarie”.

Dunque, la Lega di Galbiate col supporto del pur commissariato livello lecchese “chiede al consigliere Andrea Rusconi, che pur non essendo militante ed organico al movimento, è stato eletto con l’appoggio pubblico della nostra sezione di Galbiate di proseguire nell’azione amministrativa, per il bene della comunità Galbiatese”.

Con tanto di chiusura ‘epica’ del comunicato: “Con la buona volontà si scalano le montagne, si saltano i fossi ed si evitano i dossi”.

RedPol

,
LEGGI ANCHE:

LEGA + PD, CHE FLOP CLAMOROSO A CASARGO: 62% NELL’URNA DELLE EUROPEE, MA LO “STRANO ACCORDO” FA PRENDERE APPENA IL 26 A GIUÀN PASQUINI

PASQUINI VS PASQUINI?ELEZIONI “PARADOSSALI” A CASARGO: LEGA-PD INSIEME, MA I PARTITI LO SANNO?

Pubblicato in: Elezioni, politica, Galbiate Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .