BASEBALL, AL VIA LA STAGIONE
DEI RED TIGERS, UNICO TEAM
IN TUTTA LA PROVINCIA LECCHESE

Schermata_2011-09-03_a_21.55MONTEVECCHIA – Una cinquantina di tesserati, due formazioni ufficiali (Serie C ed Allievi) più vari giovani sparsi che concorrono a rimpinguare i team iscritti ai campionati federali: ancora una volta i Tigers del patron Mario Moiraghi sono in pista – contro tutto e tutti.

Molte le novità per la sola società di baseball dell’intera provincia, a partire dall’accordo che salda alcune attività con i club di Senago e Bergamo. Proprio a Senago giocherà “in casa” la squadra di Serie C il cui avvio agonistico è andato in scena sabato nel gironcino di Coppa Italia. E’ finita 3-12 al cospetto del Bovisio Masciago, ma non  sono mancate buone indicazioni per una rosa ancora tutta da scoprire (e rodare). Un primo inning scoppiettante (5-3 per gli ospiti, 35 lanci per il giovane pitcher brianzolo) poi gli avversari hanno sancito la loro superiorità chiudendo il discorso nella quarta ripresa con 4 punti.

Prossimo appuntamento ancora in Coppa Italia il 6 aprile (ore 15:00) sul diamante dei Bulldogs a Cernusco sul Naviglio.

Causa maltempo, rinviato invece il debutto degli Allievi che avrebbero dovuto giocare domenica mattina. Chi volesse scoprire questo fantastico sport, divertente e molto più semplice di quello che si può pensare, può rivolgersi ai Red Tigers Montevecchia attraverso questa pagina.


IL COMMENTO DELLA PARTITA DI C
da www.bovisiobaseball.it
Non è semplice commentare un incontro come quello di sabato pomeriggio che ha registrato l’esordio ufficiale per i Buffaloes nella stagione agonistica 2013 in occasione della prima partita del Girone G di Coppa Italia contro il Montevecchia. Bovisio è salito allo stadio Tosi di Senago (che ospiterà tutte le gare interne dei Red Tigers in quest’annata in virtù di un accordo di collaborazione con la società senaghese) scrutando un cielo plumbeo con nuvole cariche di pioggia nella speranza di non dover rinviare un match che si è poi comunque giocato in condizioni climatiche non facili. Freddo, una leggera ma fastidiosa pioggerella ed una luce naturale destinata a spegnersi prima del previsto. Il manager biancorosso Tavarez (alla sua 50° panchina a Bovisio con un palmares di tutto rispetto fatto di 37 vittorie e 13 sconfitte) decide di ruotare quasi interamente il roster a propria disposizione. Un line-up per buona parte rinnovato rispetto al 2012 ed infatti sono stati ben 7 gli esordi ufficiali in prima squadra (Cattani, Varvaro, Pasqualini, Spada, Di Fonzo, Lusian e Nodari) con inoltre il gradito ritorno nelle fila bovisiane di LoSquadro. L’impatto sul match è positivo ed alla prima ripresa 5 valide e 2 basi balls concesse dal pitcher avversario Moiraghi consentono ai Bufali di segnare 5 punti che sembrano mettere in discesa la gara. Ma nella seconda parte della ripresa Montevecchia realizza 3 punti mantenendosi in partita sfruttando un non eccezionale inizio stagionale del rookie Arienti che concede ben 5 basi per balls. Un inizio difficile per Ricky che ancora una volta ha mostrato di non gradire le temperature troppo fredde ed il clima umido. Da qui alla fine però i Red Tigers non riescono più a raggiungere casa base. Dal canto loro i Buffaloes invece segnano altri due punti al 2°, quattro al 4° ed uno al 5° portandosi sul 12-3 che rappresenta il risultato finale della sfida quando al 7° inning l’arbitro è costretto a mettere la parola fine alla gara causa la pioggia sempre più insistente. Per Bovisio 12 valide, tra cui 2 doppi, ed una discreta prestazione difensiva costellata da 3 errori frutto però delle avverse condizioni metereologiche. A livello individuale da segnalare nel box di battuta le prestazioni di Pezzutto (3 su 3 con 4 punti battuti a casa); Florencio (2 su 3 con 2 PBC); Pasqualini (3 su 5 con 1 doppio ed 1 PBC) e Putti (2 su 5 con 1 PBC). In difesa ottimo l’esordio in maglia biancorossa per Nodari che salito sul monte di lancio all’inizio della quarta ripresa concede solo 1 valida ed 1 base balls agli avversari collezionando 7 eliminazioni al piatto.

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Sport

Condividi questo articolo

Articoli recenti