BASKET, COSTAMASNAGA
PIÙ FORTE DELLE ASSENZE:
BRONI AL TAPPETO 61-68

BRONI (PV) – Una vittoria che vale doppio, se non triplo, quella che la Limonta Costa Masnaga ha conquistato ieri in terra pavese. Gara giocata su un campo ostico, con una serie di assenze tra cui quelle delle pedine fondamentali Vittoria Allievi e Marika Labanca. Tutti fattori che facevano pendere la bilancia dalla parte di Broni; invece, le lecchessi hanno tirato fuori cuore e carattere, caratteristiche che ormai fanno parte del DNA delle terribili ragazze di Coach Seletti.

Ph: Alessandro Vezzoli

La partita inizia in perfetto equilibrio (8-8 al 5’30”), poi le pavesi, con 2 triple consecutive, si portano sul 14-8, strappo che viene immediatamente cucito grazie ad un paio di folate in contropiede di Lisa Jablonowski e di Eleonora Villa. Costa mette addirittura la testa avanti con 2 canestri dalla lunga distanza di una preziosa Villa (16-19). Il quarto si chiude 18-21 per le ospiti che sfruttano le troppe palle perse (8) delle padrone di casa.

Il secondo periodo vede l’inerzia passare nelle mani di Broni che, prima si riporta in vantaggio (26-25 a 5’41”), e poi allunga (32-27). Costa é in difficoltà, Matilde Villa e Spreafico sono gravate di 3 falli, ma non si danno per vinte e, sul 36-29 in favore delle pavesi, proprio l’ala lombarda si sblocca definitivamente, mettendo a segno 5 punti consecutivi tra cui una splendida uscita dai blocchi chiusa con un canestro da 3 punti di un’eleganza unica (36-34).

Dopo l’intervallo lungo, Costa si porta sul +5 grazie alle gemelle Villa, a cui risponde Virginia Galbiati, autrice di un’onesta partita e che non ci sta a perdere. Ma é proprio ora che sale in cattedra Mikayla Vaughn che, con 9 punti consecutivi ed una super presenza a rimbalzo, porta la Limonta sul 41-50 a 4’36”. Alla fine per lei sarà doppia doppia con 16 punti e 16 rimbalzi. Broni continua a tirare da 3 punti, senza successo, contro l’efficace zona di Coach Seletti e sprofonda fino a -13 (41-54), ma, sul finire di quarto, riduce lo svantaggio grazie ad un mini-break di 6-0 (47-54).

L’inerzia a favore delle padrone di casa continua, ma é Matilde Villa-time, che, con un paio di autentiche magie, tiene a distanza la rimonta di Broni (54-60 a 5′ dal termine). È il momento più caldo della gara e, a mettere la parola fine é Laura Spreafico che, con due canestri da 3 punti in isolamento, porta la Limonta a +12 (54-66) a meno di 3′ dalla sirena finale. Le pavesi accorciano nel finale, ma a sorridere sono le lecchesi che, col punteggio di 61-68, incamerano 2 punti di un’importanza siderale.

Costruzioni Italia Broni – Limonta Costa Masnaga 61 – 68 (18-21, 36-34, 47-54, 61-68)

COSTRUZIONI ITALIA BRONI: Bestagno* 3 (1/2, 0/4), Albano 1 (0/1, 0/4), Repetto, Galbiati* 21 (4/5, 4/9), Mazza* 4 (0/3, 1/7), Dedic* 12 (4/11, 1/1), Fumagalli NE, Krivacevic* 16 (5/11, 1/2), Castelli NE, Bona 4 (2/6 da 2). Allenatore: Castelli A.

LIMONTA COSTA MASNAGA: Spreafico* 20 (2/5, 4/12), Villa* 16 (5/6, 2/6), Villa* 11 (4/11, 0/3), Osazuwa NE, Caloro, Balossi, Jablonowski* 5 (2/4, 0/3), Bernardi, Vaughn* 16 (6/11 da 2). Allenatore: Seletti P.

Arbitri: Valleriani D., Puccini P., Castellaneta A.

Pubblicato in: Hinterland, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .