OKTOBERFEST BALLABIO 21

BASKET FEMMINILE, MAI DOME
LE PANTERE DEL COSTA
MA LA SPUNTA COMPOBASSO

COSTA MASNAGA – Una Limonta Costa Masnaga mai doma perde dopo un supplementare contro Campobasso nella seconda giornata del basket femminile di Serie A1. Una battaglia durata 45′ quella andata in scena ieri sul parquet di via Verdi, in cui sicuramente hanno vinto gli attacchi rispetto alle difese dato il punteggio finale (93-98).

LA CRONACA
Costa entra sul parquet con il piede giusto e si ritrova 21-8 (6 dei quali di una chirurgica Premasunac); l’ingresso della statunitense Gray cambia l’equilibrio della gara e regala energia nuova a Campobasso che, con un buon finale di quarto, si riporta sotto 23-17. I punti delle lecchesi sono divisi praticamente solo tra Matilde Villa (14) e Mikayla Vaughn (7), mentre gli altri due sono di Eleonora Villa che mette a segno un canestro di una bellezza (e difficoltà) incredibile.

L’inizio di secondo quarto é un botta e risposta tra Matilde Villa e Reshanda Gray, freschezza e leggiadria da una parte, solidità ed esperienza dall’altra. Super positiva la prova di Beatrice Caloro che, come sempre, approccia la partita con sfrontatezza e coraggio. La Limonta Costa Masnaga tiene la testa avanti, ma una tripla di Togliani riporta le molisane sotto, sul 33-27. Fa il suo ingresso in campo anche Giorgia Balossi, che, con 3 falli subiti, 1 assist e 2/2 ai liberi, ha un impatto più che positivo. Anche Cristina Osazuwa fa il suo, facendosi sentire a rimbalzo. Il secondo quarto finisce con l’inerzia a favore della compagine ospite, si va al riposo 41-37.

Inerzia che continua anche a inizio terzo quarto con un parziale di 6-0, dopo un canestro per parte. Il tabellone dice parità a quota 44: Jessica Jackson ingrana e segna con continuità (finirà il quarto con 16 punti all’attivo, 25 a fine gara), ma nessuna delle due squadre riesce a prendere il largo, se non Costa sul finire del quarto che, con un piccolo parziale, chiude 66-60.

Matilde Villa e Jackson bruciano la retina a ripetizione, Premasunac risponde segnando in ogni modo. Vittoria Allievi, seppur in una serata non certo di grazia a livello realizzativo, riesce a distribuire 6 assist e ad essere utile (come sempre) alla causa. È ancora la formazione in oro ad essere avanti (75-65), fino a quando un parziale di 2-11 per Campobasso riporta la partita in equilibrio (77-76). Mancano meno di 3′ e l’atmosfera si scalda del tutto: la Limonta Costa Masnaga passa a zona, ma le molisane non si scompongono e una tripla di Trimboli porta la formazione ospite sul 79-81. La solita Matilde Villa segna in penetrazione e riporta la situazione in parità a 17.7″ dalla sirena finale. Palla alle ospiti che, complice un’ottima difesa delle padrone di casa, rischiano di combinare una frittata sulla rimessa, ma é un rimbalzo offensivo di Parks a 1.5″ dal termine a regalare il vantaggio a Campobasso. Time out Costa, rimessa laterale nella metà campo offensiva e magia di Jablonowski che, con un palleggio arresto e tiro da 2 punti impatta a quota 83. Tutto da rifare.

Il supplementare è Davide contro Golia, Costa perde per falli prima Vaughn e poi Jackson, mentre le molisane fanno la voce grossa a rimbalzo in attacco. Gray e Premasunac non sbagliano mai dalla lunetta, ma é una stoica Matilde Villa (38 punti per lei alla fine, high career) a tenere in piedi le lecchesi. Ci prova anche Susanna Toffali che mette il turbo, ma non é fortunata. Un canestro da tre punti di Parks e uno da due di Premasunac spengono le speranze di una Limonta coraggiosa e mai doma. Finisce 93-98 per la Magnolia Campobasso.

Guardando le statistiche salta all’occhio che in 40 minuti giocati da play e 18 tiri presi da dentro il pitturato, Matilde Villa, non certo conosciuta per il peso massimo, abbia raccolto soli 3 fischi a favore (di cui 2 su canestro segnato e 1 sul palleggio): possibile, ma certamente improbabile.

Adesso Costa deve recuperare le moltissime energie spese ieri e prepararsi alla prossima battaglia, in programma domenica 17 in quel di Ragusa, dove ritroverà, seppur infortunata, l’ex di turno Martina Spinelli.

 

TABELLINO
Costa Masnaga – Campobasso 93 – 98
(23-17, 41-37, 66-60, 83-83, 93-98)

LIMONTA COSTA MASNAGA: Toffali, Spreafico NE, Villa* 6 (2/7, 0/2), Villa* 38 (14/18, 3/12), Osazuwa, Caloro 2 (1/2 da 2), Balossi 2 (0/0, 0/0), Jablonowski* 4 (1/1, 0/2), Allievi* 3 (1/6 da 2), Vaughn* 13 (5/5 da 2), Jackson 25 (7/11, 2/3), Labanca NE. Allenatore: Seletti P.

Tiri da 2: 31/55 – Tiri da 3: 5/22 – Tiri Liberi: 16/19 – Rimbalzi: 38 17+21 (Villa 8) – Assist: 20 (Allievi 6) – Palle Recuperate: 11 (Allievi 2) – Palle Perse: 20 (Villa 10) – Cinque Falli: Allievi, Vaughn, Jackson.

LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO: Del Sole NE, Togliani 12 (3/6, 2/4), Premasunac* 27 (6/6, 3/5), Trimboli* 8 (1/3, 2/2), Quinonez Mina 12 (6/6, 0/1), Chagas* 2 (1/1, 0/2), Nicolodi* 3 (1/4, 0/1), Gray 24 (5/8, 2/4), Amatori NE, Parks* 10 (3/11, 1/5), Egwoh NE. Allenatore: Sabatelli D.

Tiri da 2: 26/45 – Tiri da 3: 10/24 – Tiri Liberi: 16/21 – Rimbalzi: 38 14+24 (Gray 11) – Assist: 27 (Togliani 7) – Palle Recuperate: 13 (Quinonez Mina 4) – Palle Perse: 20 (Gray 7) – Cinque Falli: Gray

Arbitri: Pecorella P., Lupelli L., Castellaneta A.

 

Pubblicato in: Hinterland, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .