BELLANO: CODE PER TUTTA
LA GIORNATA. MIGLIORAMENTI?
E’ UN VERO CALVARIO IN AUTO…

Dervio viabilità in tilt per la chiusura della galleria monte piazzo ss36BELLANO – Un vero e proprio calvario fatto di automobili ferme, conducenti esasperati e decine di agenti di Polizia e volontari della protezione civile a regolamentare il traffico sotto il sole cocente dei giorni primaverili più caldi. Per percorrere il tratto che va da Fiumelatte a Dervio, undici chilometri in tutto, gli automobilisti e i camionisti devono portare pazienza e attendere ore incolonnati dietro la paletta degli agenti della Polizia stradale. Nella giornata di martedì i vertici della Questura hanno deciso di imporre il regime di senso unico alternato, per evitare che i mezzi pesanti si incontrino nei punti più critici della strada, quelli più stretti e pericolosi. Lungo gli undici chilometri di via crucis sono posizionate sei pattuglie della Polstrada, alcuni uomini della Polizia locale e volontari dell’associazione nazionale carabinieri, che hanno il compito di prevenire gli incidenti nei quattro punti più critici.

Colico (Lc) viabilità in tilt per la chiusura della galleria monte piazzo ss36Arrivando da Mandello del Lario le vetture sono fermate alla strettoia di Fiumelatte, un centinaio di metri in cui lo spazio è troppo piccolo per fare passare due camion contemporaneamente. La via crucis prosegue con la seconda stazione, la galleria Morcate, dove lì un’altra pattuglia regola il traffico per evitare incidenti. La terza tappa è a Bellano, lungo lo svincolo verso la SS 36 e la strada che porta a Taceno. Anche qui è imposta un’altra sosta forzata. Così come a Dervio, allo svincolo con l’ingresso in superstrada. I camionisti sbuffano e comunicano con i colleghi tramite le radio, gli automobilisti quando va bene rimangono in un nervoso silenzio, altrimenti imprecano. E i bambini chiedono a che ora si riparte. I residenti invece guardano attoniti sperando che questo calvario di smog e rumori molesti termini in fretta.

“Per ora stiamo fronteggiando l’emergenza in questo modo – spiega Mariella Russo, dirigente della Polstrada di Lecco –. Non sappiamo quando finirà la crisi, noi intanto siamo in stato d’allerta e lo terremo per parecchi giorni. Stiamo aspettando che l’Anas ci dica quanto tempo dureranno i lavori nella galleria”. La dirigente consiglia di “prendere il treno se ci si deve recare nei comuni sul lago”, ma ricorda che “l’entrata di Dervio sud è aperta al traffico, lì auto e moto possono entrare”. I tecnici più ottimisti dicono che in un mese e mezzo la situazione si risolverà. Automobilisti, camionisti e residenti attendono pazienti.

Fabio Landrini

 

Pubblicato in: Hinterland, Lago Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .