DOPO L’ISIS, VIOLENZA PRIVATA
CONDANNATO “STALKER”
DI UNA MINORE DI CALOLZIO

LECCO –  4 mesi di carcere per violenza privata ad Abderrahmane Khachia, il marocchino 27enne coinvolto nell’operazione ‘Terre Vaste’ e ritenuto vicino all’Isis (per lui pena definitiva di 5 anni e 4 mesi, quindi pronto all’allontanamento dall’Italia).

Questa volta, il giudice monocratico del tribunale di Lecco Enrico Manzi lo ha condannato per gli atti compiuti ai danni di una 17enne di Calolzio, conosciuta in una chat.

L’uomo se ne sarebbe innamorato, ma poi avrebbe fatto pressioni sulla giovane insistendo per avere una sua fotografia e minacciandola. Da qui l’indagine, il processo e la sentenza emessa venerdì in corso Promessi Sposi.

RedGiu

Pubblicato in: Giovani, politica, Calolziocorte, Immigrazione, Cronaca, Hinterland, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .