IL GRAFFIO: “L’ODORE DI PESCE
DELLA CRISI PRODUTTIVA”

Sono proprio periodi di grande crisi quelli che attraversano il nostro territorio se fan pagina e notizia alcuni avvenimenti che dovrebbero essere relegati al privato e alla discrezione del silenzio

Parlo della cena di solidarietà a Valmadrera che tutta la stampa ha, con enfasi, (maliziosamente?) messo in prima pagina.

O ha voluto fare uno scherzo al sen. Rusconi oppure ha preso una “sola” da eccessiva enfasi e foto con lo stesso.

La beneficenza, per antonomasia, è sempre anonima.
E dovrebbe esserlo soprattutto quando è costruita come sembra lo sia stata quella che ha visto il senatore principale motore. È seria cronaca, riportare che “oltre 120 imprenditori di Valmadrera hanno partecipato, venerdì 3 dicembre, al “Ristorante al Terrazzo” alla tradizionale cena di solidarietà promossa dal Fondo della Comunità di Valmadrera”?

Oltre 120 imprenditori/commensali per stupirsi e confermare la gravità in cui versa, progettualmente ed economicamente il nostro territorio ed il nostro tessuto produttivo se questi, tutti insieme, come riporta la notizia hanno raccolto circa 5.000€

Economicamente perché significa che a testa ci hanno messo intorno alle 40€ di media (41 se non contiamo il prete?).

Progettualmente è altrettanto grave perché una spesa media di 40/50€ per una cena all’ottimo ristorante “Al Terrazzo” è verosimilmente il costo per commensale.

Cioè si sta dando notizia con risalto positivo di una spesa costata più dei soldi raccolti da dare in beneficenza.

Dovrebbero mettersi le mani nei capelli se non fossero immerse in fingerball di cristallo per togliersi l’odore del pesce al cartoccio.

Paolo Trezzi

Pubblicato in: Cronaca, Economia, Eventi, Hinterland, Lettere a LeccoNews, politica, Valmadrera

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 112021 .