INCENDIA IL BOSCO PER ERRORE,
ASSOLTO: “FATTO TENUE”

LECCO – Assolto per la “tenuità del fatto” il titolare di una impresa specializzata nella pulizia dei boschi che per errore aveva originato un incendio tra gli alberi a San Genesio (prodigandosi poi per spegnere le fiamme).

Il fatto nel febbraio del 2020, alla sbarra a Lecco un imprenditore agricolo oggionese di 45 anni, chiamato all’epoca per sistemare un bosco. Acceso un fuoco per eliminare delle ramaglie, ne aveva perso il controllo ma poi come detto contribuì insieme a Vigili del Fuoco, Protezione Civile e volontari degli Alpini a domare le fiamme.

Il giudice monocratico Giulia Barazzetta ha respinto la richiesta del Pm Mattia Mascaro (condanna a un anno e otto mesi per incendio doloso), assolvendo l’imputato.

RedGiu

 

.

In copertina immagine di repertorio

Pubblicato in: Ambiente, Cronaca, Hinterland, lavoro, Meteo, Oggiono Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati