MINACCE RAZZIALI E LESIONI
IN UN LOCALE DI CALOLZIO:
3 CONDANNE, UN’ASSOLUZIONE

LECCO – Tre condanne e una assoluzione nel processo per i fatti avvenuti in un locale vicino alla stazione di Calolzio tre anni fa: minacce aggravate dall’odio razziale nei confronti di tre giovani africani e lesioni a uno di questi ultimi.

Il giudice Paolo Salvatore (a latere Martina Beggio e Gianluca Piantadosi) ha assolto Marco Caremi e inflitto nove mesi per ingiurie razziali e lesioni a Demis Bolis, a un anno e due mesi a Carmine Sirianni e a sette mesi il fratello di quest’ultimo Roberto.

La procura di Lecco aveva chiesto pene leggermente superiori e otto mesi per Caremi.

RedGiu

 

LEGGI ANCHE (DAL NOSTRO ARCHIVIO):

CALOLZIO, PER INSULTI RAZZISTI CHIESTE QUATTRO CONDANNE

Pubblicato in: Calolziocorte, Cronaca, Hinterland, Immigrazione, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati