JL FUTSAL CHAMPIONS LEAGUE,
AD ANNONE BRIANZA IL MALIBU
VINCE LA SECONDA EDIZIONE

ANNONE BRIANZA – Grande festa sabato sera al palazzetto dello sport di Annone Brianza in occasione della finale della seconda edizione della JL Futsal Champions League, il campionato amatoriale lecchese di calcio a 5. Iniziato solo a maggio a causa della pandemia, dopo un primo tentativo interrotto a ottobre, il torneo ha fatto registrare il trionfo del Malibu, compagine in grado di aggiudicarsi la finalissima ai calci di rigore contro i Galacticos.

La serata all’insegna del futsal è iniziata alle 18.30 con la finale per il terzo posto, vinta dal Chocolate Fc sul New System, mentre un’ora più tardi il fischio di inizio alla gara più attesa. Due tempi da 25 minuti ciascuno, con i Galacticos di mister Paolo Caremi primi al termine della regular season, nonché vincitori un anno fa ex aequo con la Moldova, pronti a confermarsi campioni contro il Malibu di Francesco Apicella, terzi in campionato e presenti con soli 7 giocatori.

I Galacticos si portano subito in vantaggio grazie alla rete di Luca Bosisio, ma il Malibu non demorde e trova il pari con una bomba su punizione di Stefano Maggioni e il vantaggio con Alessandro Ferrario. Nel recupero del primo tempo è Luca Pezzano a firmare il 2-2. Nella ripresa Maggioni riporta avanti il Malibu, ma Seggio, complice una sfortunata deviazione di Ferrario fissa il 3-3 finale che permane anche dopo il supplementare di 5 minuti. Si va ai rigori. I Galacticos hanno il match ball con Riccardo Losa che centra però la traversa, poi Davide Minasi si erge a eroe della serata respingendo il quarto rigore di Bruno Salaj che consegna la coppa, la riproduzione in scala 1:1 della Champions League, al Malibu.

Consegnati anche i premi individuali. Oltian Raba (Galacticos) è stato votato miglior giocatore del torneo, Giovanni Benanti (Partizan Degrado) miglior giovane, Nicolae Petrea (New System) miglior portiere, Hernan Arboleda (Chocolate Fc) miglio allenatore e Andrea Pigazzini (Boomerang) ha ritirato il premio riservato al capocannoniere.

Soddisfatti i due organizzatori dell’intero campionato: “Siamo felicissimi di come è finita – spiega Luca Lombardo -. Io e Jonny abbiamo lavorato molto per questo fantastico giorno, una finale davvero epica in cui il Malibu era sfavorito e invece ha tirato fuori gli attributi battendo i Galacticos. Abbiamo trovato squadre di altissimo livello, come Chocolate e NewSystem, senza dimenticare tutte le altre, e fino all’undicesima giornata non si sapeva chi sarebbe entrato nei playoff. Questo per far capire quanto è stato avvincente questo campionato. Ora ci prendiamo un meritato riposo, perché credetemi, organizzare anche una celebrazione come quella di sabato è davvero dura, poi subito sotto a lavorare per la terza edizione, per la Scuola Calcio e la prima squadra che prenderà parte alla serie D”.

Più che felice anche il suo compagno di avventura, Jonny Russo: “Siamo molto soddisfatti per quello che siamo riusciti a costruire fino adesso e la finale di sabato ne stata la prova. Abbiamo curato nei dettagli tutto quello che era la finale JL, un’emozione unica, poi dicono che è solo uno sport. I Galacticos erano i favoriti, ma in una partita secca tutto può cambiare. Ora ci prendiamo qualche settimana di stop e poi riprenderemo a lavorare per una nuova annata in cui vi stupiremo ancora”.

Pubblicato in: Annone, Calcio, Hinterland, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .