NAMELESS, BANDIERA BIANCA:
IL FESTIVAL 2021 “SALTA”,
NON MANCANO LE POLEMICHE

ANNONE BRIANZA – Ci abbiamo provato, ci abbiamo sperato, ma oggi dobbiamo arrenderci. Dobbiamo arrenderci ancora una volta davanti all’evidenza che nel nostro paese non siamo considerati un’attività necessaria”. Questa l’amara considerazione degli organizzatori del Nameless Music Festival, programmato per settembre 2021 e a questo punto “saltato” per la seconda volta in tempi di pandemia.

“In tutto il mondo da mesi si svolgono eventi con migliaia di partecipanti in un clima di graduale ritorno alla normalità, con regole chiare ed applicabili – polemizzano i promotori della famosa kermesse EDM -. In Italia dopo mille protocolli presentati, discussi e talvolta approvati, siamo ancora avvolti da un imbarazzante silenzio. Un clima di costante incertezza che ci impedisce di lavorare con serenità e progettualità. Il tempo per attendere è però finito: come potete immaginare, la costruzione di Nameless richiede svariate settimane, con centinaia di professionisti che si alternano in cantiere. Il termine massimo per l’inizio dei lavori è già passato da giorni e, purtroppo, ormai irrecuperabile”.

“Oggi è un giorno triste – concludono dal Nameless – , il giorno in cui per la terza volta in meno di 2 anni buttiamo via il lavoro di una squadra bellissima e distruggiamo i sogni di migliaia di ragazzi. Non è da noi arrenderci e, nemmeno questa volta, lo faremo. Ci vediamo il 2,3,4 e 5 Giugno 2022, per un’edizione che varrà come tre. Questo sì, possiamo promettervelo”.

Tutti i biglietti saranno automaticamente validi per l’edizione 2022, in corso la programmazione delle a casa degli acquirenti; in alternativa è possibile richiedere l’emissione di un voucher tramite l’apposita sezione sul nostro sito della manifestazione.

Pubblicato in: Eventi, Giovani, politica, Annone, Cronaca, Covid-19, Hinterland, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .