OLIVETO LARIO: “PRIVATIZZARE
LE SPIAGGE PER FERMARE
L’ASSALTO AL LAGO”

polti bruno olivetoOLIVETO LARIO – La privatizzazione è la via per migliorare la situazione selvaggia sulle spiagge di Oliveto Lario. Barbecue frequenti, con fumo che si sparge ovunque, immondizia lasciata dappertutto e auto parcheggiate in divieto sono tra i principali problemi del piccolo comune lariano nei fine settimana estivi. E così il sindaco Bruno Polti non ha dubbi. “L’anno prossimo cercherò di dare in gestione altri spazi di spiaggia che ora è pubblica – afferma il primo cittadino – così ci saranno meno zone da poter invadere”. Polti assicura che le normative contro l’inciviltà ci sono e sono state firmate recentemente.

“Possiamo contare su ordinanze ben precise – indica –: c’è il divieto di bivacco, di accensione dei fuochi, di andare in giro per il paese a torso nudo, l’obbligo di tenere i cani con guinzaglio e sacchetti. Le sanzioni vanno da 50 a 500 euro. Ma per fare rispettare veramente le regole servirebbe un vigile, o un carabiniere, ogni cento metri”. Il sindaco vorrebbe avere a disposizione quattro vigili alla domenica, così da pattugliare meglio le spiagge e multare chi lascia l’auto in divieto. Nel piccolo Comune però c’è un problema strutturale di parcheggi: “Bisogna anche studiare qualcosa per avere altri posteggi”.

 

Pubblicato in: Hinterland Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .