PALLAMANO/DERBY LOMBARDO
TRA CASSANO E MOLTENO.
CAMBIA IL PROTOCOLLO COVID

MOLTENO – Il calendario del campionato nazionale di pallamano della Serie A Beretta propone gli incontri della decima giornata di andata. Una situazione ancora difficile da decifrare sia sul piano tecnico ed agonistico ma anche sotto l’aspetto delle numerose partite da recuperare.

Sabato sera alle 20.30 il Salumificio Riva Molteno sarà impegnato in terra varesina per il derby lombardo tra il Cassano Magnago, formazione che ambisce ai vertici in classifica del massimo campionato italiano di pallamano. La situazione attuale della classifica vede il Cassano in quinta posizione con 10 punti ed 8 partite disputate, mentre un Molteno appaiato a Fasano, Fondi e Siracusa a 2 punti e 7 partite giocate.

Ma veniamo alla sfida di sabato sera, con la presentazione del match affidata al dirigente Gianni Breda: “Un derby è sempre considerata una partita molto sentita da entrambe le formazioni, peccato purtroppo che per questa situazione il pubblico non possa vedere dal vivo lo spettacolo messo in campo dalle due squadre. Per quanto riguarda il Cassano, avendo obbiettivi di alta classifica ed arrivando da tre sconfitte, certamente ci aspetteremo una squadra che metterà in campo l’esperienza di molti dei loro giocatori e la dinamicità dei loro giovani per cercare di vincere il match. A livello tecnico penso che il Salumificio Riva Molteno non deve nascondersi, dimostrando il valore e la qualità del nostro gruppo, cercando di rimanere concentrati e sul pezzo per tutta la partita. In settimana abbiamo avuto anche la possibilità di poterci confrontare, cercando di ripartire dopo il rinvio contro Fasano, con le giuste motivazioni e dimostrando il vero valore di questa squadra e di tutti i giocatori che la compongono. È sottinteso che bisogna invertire la tendenza, dopo una partenza certamente non in linea con le aspettative che il team e la società si auspicavano”.

Infine notizia molto importante degli ultimi giorni, dove la federazione ha varato un nuovo protocollo sanitario per il campionato della Serie A Beretta. I punti cardine che partiranno dal 2 novembre saranno l’obbligo del tampone per chi parteciperà alle partite in programma. È inoltre stato stabilito, per cercare di diminuire i rinvii delle varie partite, che da uno sino a tre giocatori positivi, i match verranno comunque disputati. In ultimo, in caso di positività dell’atleta, per il ritorno in campo, oltre ovviamente ad effettuare il tampone per accertare la negatività al Covid 19, sarà obbligatoria una nuova visita di idoneità sportiva.

 

Pubblicato in: Hinterland, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .