PALLAMANO/DERBY LOMBARDO
AL MOLTENO CHE VINCE 28-24
CONTRO IL CASSANO MAGNAGO

MOLTENO – Una partita decisamente importante per il Salumificio Riva Molteno, che doveva obbligatoriamente vincere per continuare a credere nell’obiettivo salvezza. Di scena il derby  lombardo tra Molteno e Cassano Magnago, valido per la decima giornata di ritorno del campionato della Serie A Beretta, che il team lecchese ha vinto con il punteggio di 28-24.

La squadra di Molteno ha fatto il proprio dovere, mettendo in campo la giusta cattiveria agonistica, il grande spirito di gruppo, schemi e tattica richiesti dal proprio coach Salvatore Onelli.

La cronaca della partita. Molteno parte subito bene con due splendidi gol di Dinko Dedovic, autore di una partita di spessore. Molteno che commette qualche ingenuità difensiva e la partita si riporta in equilibrio (5-5) al decimo minuto di gara. La squadra moltenese infila un parziale di 3-0 (8-5) grazie alle realizzazioni di un sontuoso Carlo Sperti e di un ottimo Daniele Soldi. Il gap aumenta sul +4 al 20’ (11-7) con una gran rete del vice capitano Giacomo Redaelli.

Il primo tempo si conclude sul punteggio di 14-9 con Molteno, che allo scadere, segna la rete del +5 sempre con Carlo Sperti.

Si ritorna in campo con un Cassano decisamente in palla, che infila un parziale di 0- 3 (14-12). Rispondono Sperti e Soldi ma il match è ancora lungo. Cassano si affida ad Alessio Moretti, ed il team varesino di coach Davide Kolec ritorna decisamente in partita. Il tabellone, al 44’37” segna 18-18. Tutto da rifare per i moltenesi. Sull’onda dell’entusiasmo la squadra ospite prova a chiudere il match, ma la difesa oro-nero è perfetta, compatta e reattiva. Non si passa, ed il match rimane sempre in perfetto equilibrio. La svolta al 47’ quando i locali realizzano tre reti consecutive con i gol di Dall’Aglio, Knezevic e Sperti. Si va sul +3, divario che si amplifica al 56’ grazie ad una spettacolare rete di Marko Knezevic (26-22). Non c’è più tempo per Cassano, che utilizza anche una difesa a uomo per raddrizzare il match.

Al suono della sirena il grande urlo liberatorio da parte dei giocatori di coach Onelli, consapevoli di aver disputato un ottima partita. Una partita perfetta di tutta la squadra del Salumificio Riva Molteno, in particolare dei due top scorer Carlo Sperti e Marko Knezevic autori di una splendida gara e di nove
gol a testa, oltre alle spettacolari parate del portiere oro-nero, Gabriele Randes. Da segnalare inoltre, l’esordio in campo nella Serie A Beretta del capitano Daniele Zanoletti e del portiere Kevin Boetto.

Il commento di coach Onelli: “Abbiamo disputato una grande gara contro un avversario davvero tosto, che propone un’ottima pallamano. Ad eccezione dei primi dieci minuti della ripresa, abbiamo mostrato che Molteno evidenzia un’ ottima pallamano, esprimendosi su ritmi veloci, e giocate efficaci. Buona la nostra difesa, ma soprattutto abbiamo messo grande cuore e questo ha fatto la differenza. Nei momenti chiave del match, abbiamo chiuso ogni spazio e siamo andati al tiro con determinazione. Questo lo fa una squadra matura che crede ancora nella salvezza. Sono orgoglioso di quello che i ragazzi stanno facendo”.

Dopo le vittorie di Siracusa e Cingoli la classifica si accorcia nuovamente, per un finale del tutto che scontato e soprattutto con sei squadre in soli sei punti. Il Molteno resta il fanalino di coda. In palio rimangono ancora dieci punti e con tre scontri diretti tutti in casa (Cingoli, Trieste e Siracusa). Il Molteno continua a crederci e non ha intenzione di mollare la presa.

Salumificio Riva Molteno: Alonso 1, Boetto, Brambilla, Dall’Aglio 1, Dedovic 2, Dell’Orto, Galizia,  Gligic 1, Knezevic 9, Mella, Randes, Redaelli 1, Riva, Soldi 4, Sperti 9, Zanoletti.

Pubblicato in: Hinterland, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .