PALLAMANO MOLTENO/SPERTI,
COLPO DA GRANDE SQUADRA

MOLTENO – È difficile trovare aggettivi per presentare uno dei più forti giocatori nel panorama della pallamano italiana, il quarto bestscorer della passata stagione, uno dei pilastri della nostra nazionaleCarlo Sperti è un nuovo giocatore dell’H.C. San Giorgio Molteno.

Quarto nuovo arrivo in casa moltenese, un acquisto molto importante, di spessore e significativo per il definitivo salto di qualità della formazione del tecnico Alfredo Rodriguez. Carlo Sperti ha un feeling particolare in fase realizzativa, ha potenza, fantasia, precisione, se pur un giocatore ancora molto giovane che in questi anni ha maturato una grande esperienza nel panorama nazionale ed internazionale.

“Ho scoperto la mia passione per la pallamano all’età di 5 anni – racconta Sperti – sicuramente tramandata da mio padre, ex giocatore e grande appassionato. Da lì è iniziato un percorso che mi ha permesso di vivere esperienze straordinarie e di esaudire ogni mio possibile desiderio a livello sportivo. All’età di 14 anni è arrivata la prima convocazione con la nazionale juniores e grazie ad essa ho iniziato a viaggiare in giro per il mondo, facendomi scoprire altre culture e mettendomi alla prova con le lingue straniere. All’età di 15 anni ho giocato in prestito dal Conversano, per sei mesi a
Fasano, a 35 km dalla mia città, per poter disputare le finali nazionali u16 e u18. A 16 anni ritorno a giocare nella mia amata Conversano, e questa volta in prima squadra, dove ho avuto la possibilità di iniziare a calcare i campi più prestigiosi con giocatori di altissimo livello, vincendo il titolo di Campione d’Italia e campione di Coppa Italia. L’anno successivo, sempre con il Conversano, abbiamo vinto la Supercoppa“.

A diciott’anni Sperti si è accasato al Carpi restandoci tre stagioni. Con quei colori è arrivata la convocazione nella nazionale senior e disputando le qualificazioni ad Euripei e Mondiali, partecipando anche ai giochi del Mediterraneo. “Il secondo anno – prosegue il neo moltenese – ho iniziato a giocare come giocatore professionista vincendo il titolo di Supercoppa, ed in quella gara, eletto MVP. Sempre nello stesso anno sono stato eletto miglior giovane del campionato. Il terzo anno, seppur con diversi problemi, la nostra stagione è terminata in semifinale scudetto. A fine campionato mi è stata offerta l’opportunità di andare a giocare all’estero e l’ho colta al volo: in Lussemburgo, oltre alla pallamano, mi è stato anche offerto un lavoro come autista di scuolabus per ragazzi disabili. Al termine di questa fantastica esperienza, mi si è presentata la possibilità di tornare a giocare in Italia, a Conversano, nella mia città e dalla mia famiglia, offerta che non ho potuto rifiutare. Nei tre anni di permanenza a Conversano ho disputato una finale scudetto, una semifinale scudetto l’anno successivo e quest’anno chiuso il campionato in testa alla classifica“. Ed ora Molteno, che con Sperti ha realizzato un colpo da grande squadra.

 

Pubblicato in: Hinterland, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati