S’INFORTUNA SUL MONTE BARRO,
ESCURSIONISTA SOCCORSA
DA UN MEDICO DEL C.N.S.A.S.

GALBIATE – Una escursionista di 48 anni si è infortunata nella mattinata di oggi, martedì 19 aprile, sul Monte Barro, a una quota di circa 1.000 metri. Stava camminando insieme con un’altra persona quando è caduta al di sotto del sentiero per alcuni metri.

Per un caso fortuito, nei paraggi c’era un medico del Cnsas della Delegazione Lariana, una dottoressa che era in montagna per conto proprio e che ha subito prestato soccorso. Dopo l’allertamento sono partite anche le squadre territoriali della Stazione del Triangolo Lariano e da Como è decollato l’elisoccorso di Areu – Agenzia regionale emergenza urgenza. L’escursionista infortunata è stata stabilizzata, messa in sicurezza e trasportata in ospedale a Gravedona con trauma cranico e del rachide. Illesa l’altra persona. L’intervento è terminato intorno all’una.

All’interno del Cnsas operano medici e infermieri, specializzati nel soccorso in ambito alpino e speleologico, oltre che in zone impervie e ostili. Spesso i soccorritori si trovano già in montagna per motivi personali, tra cui la necessità di mantenere un allenamento fisico costante e anche per approfondire la conoscenza del territorio. In diverse occasioni, per questa ragione è già capitato di intervenire subito: il tempo è infatti un fattore chiave per ridurre le conseguenze di un infortunio.

Pubblicato in: Cronaca, Galbiate, Hinterland, Montagna, Turismo Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .