VACCINAZIONE ‘FALSIFICATA’:
A PROCESSO GIOVANE MAMMA

LECCO – R.D.F., una giovane madre lecchese, andrà a processo nell’aprile del prossimo anno con l’accusa di avere falsificato la data dell’appuntamento con l’ATS per i vaccini di legge da somministrare a sua figlia, che ha quattro anni.

Il documento che si ritiene alterato è stato acquisito dalla Procura della Repubblica di Lecco, che ha indagato i genitori per il reato di falsità materiale.

Secondo l’accusa, la data dell’appuntamento è stata taroccata‘ per permettere l’iscrizione alla materna, in violazione della “Legge Lorenzin”. A conclusione delle indagini la Procura ha chiesto e ottenuto dal Gup l’archiviazione delle accuse per il padre – che non aveva firmato la lettera, mentre la madre è stata rinviata a giudizio.

La bambina frequenta un asilo del lecchese, la famiglia risiede invece nella bergamasca.

Pubblicato in: Sanità, Hinterland Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .