VALMADRERA, CITTÀ DEI RUSCONI
I DATI SULLA POPOLAZIONE

Donatella Crippa, Antonio Rusconi e Riccardo RusconiVALMADRERA – Predominio indiscusso, dal 1600 ad oggi per il cognome Rusconi: Valmadrera vanta 654 Rusconi, di cui 20 Andrea Rusconi.

Oltre alla distribuzione dei cognomi, l’amministrazione comunale, con l’ausilio del Servizio Anagrafe rappresentato dall’assessore Antonio Rusconi e dal responsabile del servizio, Riccardo Rusconi, ha voluto testimoniare i cambiamenti avvenuti nel proprio territorio dal punto di vista demografico.

Spiega il primo cittadino Donatella Crippa come “l’indicazione demografica relativa al numero di abitanti di Valmadrera è in calo, ad oggi si stimano 11659 residenti. Tale trend è dovuto principalmente al recente esodo di 425 emigranti fuori dal comune, diretti verso la propria patria natia o verso Svizzera, Germania o Francia”.

calo migranti valmadrera“Negli ultimi due anni il numero di abitanti è in discesa per due motivi -: aggiunge l’assessore – la poca espansibilità territoriale nella politica edile e la sempre più diffusa scomparsa dei residenti stranieri comunitari e non. Si riscontra inoltre una sostanziale differenza, rispetto agli anni ’90 che vedevano gli uomini immigrati superiori di circa un centinaio alle donne, dal 2010 i due generi si presentano in stato di parità, ciò è dovuto da un lato alla crisi nel settore edile e nella domanda di manovalanza e dall’altro alla crescita della domanda di lavoro per le donne, in qualità di badanti”.

Altro dato rilevante quello che vede il 2015 come l’anno che ha registrato il minor numero di matrimoni, nello specifico 15 civili e 10 religiosi. Tale dettaglio trascende la aconfessionalità del sacramento, in quanto essendo relativo solo all’ultimo anno, potrebbe consistere in una coincidenza fortuita.

Martina Panzeri

 

Pubblicato in: politica, Valmadrera, Immigrazione, Hinterland Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati