ONGANIA. RICERCHE SOSPESE
E TABULATI IMPOSSIBILI:
APPELLO A MATTARELLA

PERLEDO – Ormai da due giorni non si cerca più Alberto Ongania, il 53enne di Perledo scomparso dallo scorso venerdì 11 novembre.

La famiglia auspicava che i tabulati telefonici potessero suggerire qualche indizio per orientare le ricerche, tuttavia le norme a tutela della privacy impediscono di ricorrere a quello strumento. Non volendo darsi per vinti, il fratello di Alberto, Renato, oggi ha fatto appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella chiedendo una deroga al Decreto per gli epilettici, in modo tale che il Tribunale possa acquisire i dati delle comunicazioni avute dal perledese nei momenti precedenti alla sparizione.

Ill.mo Presidente

Mi appello al suo Ufficio per una emergenza che sto vivendo in relazione a mio fratello disperso dal giorno 11 novembre a Perledo (LC), sulla sponda orientale del Lago di Como.

Per un fratello si “muovono montagne” e Lei può capire meglio di altri cosa vuol dire perdere un fratello. Senza alcuna retorica.

> CONTINUA A LEGGERE su LARIO NEWS

 

Pubblicato in: Cronaca, Lago Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati


GixSoft88 Rev. 022022 .