PRESIDIO DI BELLANO, 30 LETTI
LIBERI DA DIECI GIORNI.
RSU: “ENNESIMA CONFUSIONE”

BELLANO – Oggi 14 aprile costatiamo che, dopo ben dieci gironi in attesa dei pazienti Covid-19 che sarebbero dovuto essere accolti al 1° piano, 30 posti letto, per finire il percorso di cura in quarantena post ricovero provenienti dai presidi di Lecco e Merate, nulla è ancora successo.

Ci domandiamo se dopo aver dimesso i 15 pazienti della riabilitazione prima dal 3 piano ora occupato dai pazienti Covid-19 per 25 posti letto e poi dal 1° piano 30 posti di pazienti della riabilitazione, cosa sia successo e come mai si lasciano 30 posti letto vuoti per ben 10 giorni mentre in tutta Italia e in Lombardia si è nel pieno dell’emergenza e si creano posti letto in tende o in altre strutture.

Siamo molto preoccupati di questa situazione che ci lascia senza parole. Chiediamo e suggeriamo di riattivare le attività precedenti o di decidere quale destino si debba dare al Presidio Riabilitativo di Bellano. Costatiamol’ennesima confusione che investe il personale riabilitativo ed infermieristico e medico alcuni trasferiti a Lecco alcuni messi in ferie forzate .

Tutto ciò ci sembra veramente surreale e pazzesco, ribadiamo il nostro disappunto nella gestione dell’emergenza da parte di questa Direzione.

Rsu Asst Lecco

 

 

Pubblicato in: Sanità, Lago Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati