LAVORATORI DELL’OSPEDALE,
LA RSU LASCIA IL TAVOLO
E MINACCIA NUOVI SCIOPERI

LECCO – Nessun passo avanti nella trattativa tra Asst Lecco e rappresentanze sindacali. Le Rsu fanno sapere infatti di aver lasciato l’incontro delusi dall’assenza di proposte concrete per risolvere i numerosi problemi lamentati da mesi dai dipendenti dell’azienda. Ecco il comunicato in forma integrale:

Comunichiamo a tutti i dipendenti Asst Lecco che a seguito dell’incontro del 23 ottobre con la direzione strategica nel quale sono state presentate la situazioni personale e informativa dati relativi alle ore e ferie arretrate senza nessuna risposta risolutiva al disagio espresso dai lavoratori con lo sciopero del 4 ottobre.

Questa RSU ha abbandonato l’incontro con l’impegno di ripresentarsi al tavolo quando saranno presentate proposte concrete per la risoluzione delle problematiche relativa alle carenza del personale, un piano di recupero ore e ferie arretrate, proposta contrattuali fondi produttività/premialità, fondo passaggi orizzontali, aumento indennità di disagio e pagamento indennità di turno con modello 2/2/2, riconoscimento tempi di vestizione, aumento numero part time, analisi carichi di lavoro e criticità (assenza personale, sospensione ferie e riposi, mobilità interne) per dipartimenti/servizi, l’integrazione del regolamento mobilità interna con bandi annuale interno di concorso posti liberi e relative graduatorie.

Senza alcuna risposta concreta riproporremo la proclamazione dello stato di agitazione e un eventuale ulteriore sciopero.

La Rsu Asst Lecco

 

 

Pubblicato in: lavoro, Sanità Tags: , , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .