FESTA DELLA LIBERAZIONE,
25 APRILE ‘SOBRIO’ A LECCO:
LE INIZIATIVE DEL COMUNE

LECCO – In occasione delle celebrazioni per il 76° anniversario della Liberazione, il comune di Lecco rinnova l’impegno a salvaguardare e promuovere spazi e azioni sempre maggiori di trasparenza, partecipazione e legalità.

Sarà ancora una volta un 25 aprile sobrio, in linea con le restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria che non permetteranno la realizzazione del tradizionale corteo, durante il quale non mancheranno tuttavia le celebrazioni ufficiali, organizzate da comune di Lecco d’intesa con la prefettura di Lecco, provincia di Lecco e Anpi provinciale di Lecco.

Alle 10 nella basilica di San Nicolò la cerimonia religiosa officiata dal prevosto di Lecco monsignor Davide MilaniAlle 11 si proseguirà con la cerimonia civile al monumento ai caduti della Resistenza in largo Montenero, dove saranno deposte le corone di comune e provincia, regione e Anpi. Qui, alla lettura del decreto del Presidente della Repubblica con il quale nel 1974 Lecco fu insignita della medaglia d’argento al valor militare per l’attività partigiana e al momento di raccoglimento in ricordo dei Caduti della Resistenza con l’esecuzione musicale del “Silenzio” a cura di un trombettiere del corpo musicale Manzoni di Lecco, seguiranno gli interventi delle autorità. Il momento sarà trasmesso in diretta streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook del Comune di Lecco.

Inoltre, già venerdì 23 aprile, comune di Lecco e comitato provinciale Anpi di Lecco hanno presentato il libro “Patria. Crescere in tempo di guerra”, un graphic memoir sull’educazione di una bambina durante il ventennio fascista, la vera storia di Graziella Mapelli, scritta dalla lecchese Bruna Martini, che lavora a Londra nel campo dell’animazione dei film e dell’illustrazione. 

Da segnalare infine l’iniziativa rilanciata da ANPI Lecco, in programma sabato 24 aprile alle ore 17.30 online sulla pagina Facebook della sezione di Lecco del movimento federalista europeo e intitolata “I valori della Resistenza, per ripartire nella ricostruzione dell’Italia con la Costituzione nel cuore”, un incontro con Carlo Smuraglia, presidente emerito dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, a cura dell’Osservatorio Civico Europeo.

Pubblicato in: Cultura, Eventi, politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .