A LEZIONE DI LEGALITÀ
CON IL PREFETTO POMPONIO

LECCO – Cos’è un reato spia? Cosa significa associazione mafiosa? Chi confisca i beni? Prima di un’interdittiva vengono svolte delle indagini? Tante le domande che, con sorrisi aperti, sguardi protesi e volti attesi di futuro, gli studenti del polo liceale sportivo di Sondrio hanno rivolto al prefetto di Lecco Sergio Pomponio.

L’incontro si è svolto nel piazzale della prefettura, a conclusione del legalitour, il percorso formativo che da anni coinvolge gli studenti, in un itinerario lungo i luoghi simbolo della legalità a Lecco: dalla Pizzeria Fiore, bene confiscato alla criminalità organizzata e restituito alla collettività, alla sede della Prefettura.

“Serve un’energia enorme, ragazzi, abbiamo bisogno di voi per far succedere le cose. Avete il dovere dell’ottimismo di cui parlava Churchill. Siate incendiari e rivoluzionari per conquistare il vostro futuro, pieno di porte da aprire”, queste le parole con quali il prefetto ha salutato gli studenti, straordinariamente attenti e interessati.

 

Pubblicato in: Città, Cultura, Giovani, Scuola Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .