ABUSO VILLETTE DI MALNAGO,
IL COLPO DI SCENA: DA SIANI
“DICHIARAZIONI SPONTANEE”

LECCO – Autentico Colpo di scena al processo per l’eccedenza (abusiva) delle volumetrie delle villette costruite nella zona alta lecchese di Malnago tra 2012 e 2013 dalla Curti Costruzioni di San Siro per l’immobiliare Poggi srl.

Imputati il costruttore Ivan Curti, l’amministratore delegato della immobiliare Stefano Cristian Fontanive e il direttore dei lavori, notissimo: si tratta infatti  dell’ingegner Giorgio Siani, già sindaco di Mandello ed esponente della Lega – sul quale pende la condanna richiesta di un anno e 5 mesi e multa da 12mila euro avanzata dal PM Mattia Mascaro avanti il giudice Nora Lisa Passoni.

Quest’ultimo, tramite la sua legale Giuliana Valagussa, ha chiesto una nuova udienza preannunciando che fornirà “dichiarazioni spontanee”.

Una possibile svolta in una controversia giudiziaria che si trascina da tempo, da quando cioè il Comune di Lecco a guida Virginio Brivio aveva svolto (nel 2018) degli accertamenti tecnici – ordinando la demolizione delle parti delle famose villette (nell’immagine a sinistra), trovate “eccedenti” nelle dimensioni rispetto al progetto originale, autorizzato dall’amministrazione di Palazzo Bovara.

RedGiu

Pubblicato in: Ambiente, Città, Cronaca, Lago, lavoro, politica Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati