AHIAHIAHI, GATTINONI:
ORA GAIA BOLOGNINI
SI SCHIERA CON VALSECCHI

LECCO – L’assessore comunale all’urbanistica-edilizia demanio Gaia Bolognini entra a gamba tesa nella campagna elettorale di Lecco 2020,  dichiarando ufficialmente il suo sostegno al candidato di Appello per Lecco Corrado Valsecchi.

APL ‘incassa’ con gioia l’endorsement di Bolognini (in Comune dal 2015 in quota PD): “Per noi è un motivo di orgoglio avere Gaia al nostro fianco, dopo aver già ricevuto il sostegno convinto dell’amico assessore Lorenzo Goretti”.

“La prima volta che ho lavorato con Corrado – racconta l’assessore Bolognini del collega di giunta – gli avrei staccato la testa. Abbiamo avuto un confronto piuttosto acceso dopo il quale ci siamo chiariti. Da quel momento ho capito che non avremmo mai avuto lo stesso stile nell’affrontare i problemi, che avremmo detto cose differenti, ma che in caso di bisogno ci saremmo supportati l’un l’altro. È successo per il sottopasso di Chiuso, per i parcheggi del broletto e per molti altri temi: ci siamo spalleggiati a vicenda”.

“Mi domando perché – aggiunge Bolognini – una persona dovrebbe voler Corrado come sindaco, stante il fatto che conosco Mauro da sempre, conosco Ciresa e li reputo entrambi brave persone.
Allora ho pensato a tre forti caratteristiche che lo contraddistinguono:
1. Corrado ha la consapevolezza di ciò che lo aspetta ed ha dimostrato di saper ottenere risultati nonostante la ragnatela della burocrazia. La conoscenza della pubblica amministrazione è una competenza che non si può studiare, si impara sul campo direttamente.
2. Corrado è un uomo di cultura che non equivale a dire che è laureato, ma vuol dire che il suo passato di tessitore di solidarietà tra popoli gli ha permesso di conoscere e pensare ad un modello di società altruista e meritocratica. Vorrei che fosse questo il modello in cui far crescere le generazioni future e penso in primis alle mie figlie.
3. Corrado ha una rete di conoscenze consolidata a livello europeo che può proiettare la nostra città in una dimensione che superi le logiche local, che oramai non hanno più ragione d’esistere. Lecco è bellissima e ricca di possibilità ma fatica ad alzare lo sguardo oltre le nostre montagne per vedere le cose da un’altra prospettiva”.

“Parlo con la consapevolezza di chi ha lavorato a testa bassa per 5 anni – conclude l’assessore Bolognini -: Corrado Valsecchi ha l’imperfezione degli uomini reali. A qualcuno dà fastidio la sua schiettezza ed energia, confondendo per egocentrismo il suo essere sempre in prima linea. È un uomo leale, conosce il mondo della macchina comunale e ci ha sempre messo la faccia portando a casa risultati e il giorno dopo le elezioni saprebbe già essere operativo: viviamo un’epoca di paura e di instabilità, io appoggio Corrado perché ha coraggio, sa prendere decisioni, ma sa di non poterlo fare da solo”.

Endorsement pesante, quello dell’assessore eletto cinque anni fa nelle liste del PD – che si aggiunge a quello precedente dell’altro delegato in giunta, Goretti.

E arriva poche ore dopo lo scazzo“, potentissimo, nel corso del consiglio comunale di ieri quando il Dem Alberto Colombo si è messo contro il suo stesso partito, attaccando per l’ennesima volta proprio Valsecchi e poi votando contro la maggioranza di cui fa (faceva?) parte.

RedPol

 

Pubblicato in: Elezioni, politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati