AGITAZIONI NEGLI OSPEDALI,
LA RSU: “ATTENDIAMO RISPOSTA
CONCRETA DALLE ISTITUZIONI”

LECCO – In margine allo sciopero di due ore questa mattina dalle 8 alle 10 negli ospedali del Lecchese (vedi i nostri articoli sul presidio al ‘Manzoni e sulle dichiarazioni dei sindacati), registriamo l’intervento conclusivo da parte di Ercole Castelnovo, coordinatore della RSU Asst Lecco:

“Oggi abbiamo scioperato 2 ore per la difesa della sanità pubblica e per difendere i servizi per cittadini attendiamo una risposta risoluta e concreta dalle istituzioni locali regionali e nazionali. La politica non può voltarsi e girare la testa difronte al bisogni e alla domanda di investimenti soprattutto in assunzioni di medici e operatori sanitari. Ringraziamo chi ha partecipato: i lavoratori, i sindaci, i partiti che hanno aderito, la Rsu della Nostra famiglia, l’associazione Italia-Cuba. Siamo convinti e determinati che sia giunto il momento di aprire un tavolo territoriali con tutti gli attori e le istituzioni, Regione, sindaci, sindacati e RSU per pianificare un piano straordinario sulla sanità pubblica nella nostra provincia che risponda al potenziamento dei servizi territoriali e con nuovi investimenti sui presidi”.

“Ottima partecipazione dei lavoratori e di alcuni sindaci – conclude Castelnovo – ci sembra un auspicio per aprire una fase di rilancio dei nostri presidi ospedalieri e territoriali contro le politiche di privatizzazione e di esternalizzazione”.

RedSan


LEGGI ANCHE:

SCIOPERO NEGLI OSPEDALI: AL ‘MANZONI’ ALTA ADESIONE

SANITÀ PUBBLICA IN SCIOPERO: PARLANO I SINDACALISTI. IN VIDEO CGIL, CISL, UIL E USB

/

Pubblicato in: Associazioni, lavoro, politica, Sanità, Cronaca, Città, Hinterland, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .