ALLERTA NEVE PER DOMANI,
IL COMUNE DI LECCO AGGIORNA
CON UN CANALE TELEGRAM

MILANO – La Protezione civile regionale ha diramato una allerta neve valida su quasi tutto il territorio lombardo a partire dalla mattina di mercoledì 8 dicembre. Rischio ordinario – codice giallo – sull’area lariana e in pianura, rischio moderato – codice arancione – nei settori alpini e prealpini.

Attivo dal mese di dicembre di quest’anno anche il nuovo canale Telegram Emergenza neve, al quale è possibile iscriversi, per avere aggiornamenti in tempo reale sul tema: t.me/comunenevelecco

SINTESI METEOROLOGICA
Nella giornata di domani, mercoledì 8 dicembre, sulla Lombardia a partire dalla notte graduale peggioramento delle condizioni meteo. Nella notte in pianura le precipitazioni saranno inizialmente deboli sulla parte più occidentale e a carattere di pioggia o al più pioggia mista a neve, assenti sulla parte centro orientale; nel corso della mattinata l’ingresso di aria fredda da Ovest abbasserà rapidamente la quota dello zero termico al piano sulla fascia centro occidentale di pianura in concomitanza con una intensificazione delle precipitazioni che saranno a carattere nevoso. Nel pomeriggio le nevicate insisteranno sulla pianura occidentale e interesseranno anche la pianura centro orientale (ad esclusione del Mantovano).

Sui settori alpini e prealpini e Appennino nella notte le precipitazioni saranno deboli, lievemente più intense sulla fascia appenninica, con quota neve generalmente attorno a 600-900 metri; intensificazione nel corso della mattinata e ulteriormente nel pomeriggio, in cui le precipitazioni rivestiranno carattere nevoso anche sotto quota 600 metri fino alle aree di fondovalle.

A partire dalla serata le precipitazioni inizieranno ad attenuarsi, maggiormente sui settori più occidentali dove le deboli precipitazioni serali si trasformeranno in pioggia mista a neve in ragione di un progressivo rialzo in quelle zone della quota dello zero termico. Nell’arco delle 24 ore accumuli mediamente compresi tra 5 e 10 cm su pianura centro occidentale, tra 10 e 20 cm sui settori di media alta pianura centro-Occidentali, tra 10 e 20 cm su settori di bassa pianura centro Occidentali, tra 20 e 30 cm a quote superiori ai 600 metri sui settori centro orientali, lievemente inferiori sulla parte prealpina più occidentale e Appennino.

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, Hinterland, Meteo Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .