OKTOBERFEST BALLABIO 21

ALPINISMO/I GAMMA CRESCONO
CON NOVE NUOVI SOCI.
DAI GIOVANI L’IDEA DEL LOGO

LECCO – Serata di gala per il Gruppo Alpinistico Gamma di Lecco. Lo storico sodalizio alpinistico si è radunato per la première di quello che sarà il percorso dei prossimi mesi; una della novità è stata l’ufficializzazione dei nuovi soci ammessi ben nove, giovani che vanno a ingrossare le fila di un gruppo già decisamente folto e di qualità.

Riccardo Milani, presidente in carica del Gruppo Alpinistico Gamma, ha letto a tutti i presenti lo scambio di comunicazioni e augurio intercorso tra i Gamma e i Ragni di Lecco, sodalizi alpinistici storici della città, e ha augurato un futuro prospero e ricco di tante belle avventure e soddisfazioni a tutti i nuovi giovani che sono entrati a fare parte dei due rispettivi gruppi alpinistici nel corso dell’anno in corso. La cultura dell’alpinismo e l’identità della montagna lecchese in cui entrambi i sodalizi sono depositari è stata fortemente riconosciuta e sottolineata anche dai rappresentati delle Autorità Istituzionali presenti, nei loro vari interventi. Le delegazioni dei due gruppi, poi si sono reciprocamente scambiate i libri della loro storia.

Dopo il momento iniziale si è entrati nel clou. Prima tema toccato è stato quello delle ferrate Gamma 1 e Gamma 2 sul Resegone: Antonio Rossi, sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi, ha ricapitolato il progetto: a fine settembre sono partiti i lavori di messa in sicurezza dei due apprezzati tratti per una spesa totale i 300mila euro, per la gran parte coperta da Regione Lombardia attraverso un accordo di programma sottoscritto con il Comune di Lecco e al quale ha poi partecipato anche la Fondazione Comunitaria Lecchese, oltre che lo stesso Gruppo Alpinistico Gamma con 50mila euro.  Il prossimo passo? “Sistemare le ferrate della Grigna, e riqualificare la Palestra dei Ragni, tema del quale si è già parlato con l’assessore alla Montagna della Regione Lombardia, Massimo Sertori. “Le montagne, un libro di scienze”

Il progetto di riqualificazione delle ferrate Gamma prevede anche lo studio di un nuovo logo che sarà commissionato a vari Istituti Scolastici Lecchesi coinvolgendo le nuove generazioni nell’immaginare gli elementi del territorio nel nuovo logo che rappresenterà le ferrate, progetto che avrà come definitivo passaggio un’ulteriore coinvolgimento dell’interesse anche della cittadinanza lecchese oltre a quello dei frequentatori delle nostre montagne, per la scelta finale del migliore progetto grafico.

Ecco, quindi l’atteso momento conclusivo della serata Gamma, ovvero la presentazione pubblica dei nuovi soci, la cui attività per l’affermativa ammissione al Gruppo stesso, è stata ritenuta idonea a tutti gli effetti da parte dell’Assemblea dei soci radunata lo scorso 23 settembre. Si tratta di nove nuovi ingressi, tutti con continua e comprovata esperienza alpinistica che si distinguono in tre donne e sei uomini, due delle quali sono qualificati Guide Alpine: Daniele Bianchi, Maddalena Bosisio, Giulia Brambilla Smith, Pietro Castelli, Cristian Candiotto, Martina Frigerio, Tommaso Garota, Mattia Sandionigi, Stefano Tagliaferri. Ad oggi, con questi nuovi soci, il Gruppo annovera quattro donne di riconosciuto rilievo e di forti capacità tecniche nella scalata, su un totale di ben 66 soci attivi. L’ufficialità è stata celebrata con la consegna dell’uniforme dei Gamma

Bianchi Daniele, nato a Parma, ha 35 anni, scala dal 2007, Guida Alpina. Daniele, è passione, simpatia e determinazione nel mettere a disposizione delle persone in differenti ambiti professionali il suo bagaglio tecnico e le sue conoscenze come professionista della montagna.

Bosisio Maddalena, nata a Erba, ha 27 anni, scala dal 2010, appassionata di alpinismo si esprime su tutti i terreni, scala in falesia su elevate difficoltà, maestra di snowboard e di nordik walking, è anche accompagnatrice di media montagna.

Brambilla Smith Julia, nata a Lecco, ha 30 anni, scala dal 2013, l’arrampicata sportiva e l’alpinismo sono la sua passione primaria. Professione Fisioterapista specializzata nei traumi dell’arrampicata.

Castelli Pietro, nato a Lecco, ha 31 anni, scala dal 2016, dopo il suo primo corso roccia con il gruppo Alpinistico Gamma, la passione è maturata e ha fatto numerose esperienze nell’alpinismo su tutti i terreni, crescendo molto di esperienze e di livello tecnico.

Candiotto Cristian, nato a Legnano, ha 46 anni, scala da quando aveva 17 anni, Guida Alpina, Istruttore formatore del Soccorso Alpino, Rilevatore Valanghe Aineva. Con tanta lungimiranza e determinazione è stato capace di trasformare nel tempo la sua passione per la montagna da dilettante nella sua attuale professione di vita, cosa che coinvolge anche la moglie, Maestra di Sci.

Frigerio Martina, nata a Lecco, ha 30 anni, scala da quando aveva 7 anni, ha una lunga esperienza nelle competizioni d’arrampicata sportiva sulle braccia, ha riscoperto nell’alpinismo, su tutti i terreni e in tutte le stagioni una nuova evoluzione della sua passione per il mondo verticale.

Garota Tommaso, nato a Lecco, ha 23 anni, scala dal 2015, aveva 16 anni – figlio d’arte Maurizio Garota, Lecchese, ex Ragno di Lecco e compagno di cordata con alcuni Gamma per tanti anni. Predilige il terreno e l’esplorazione di nuove zone e montagne con amici di cordata coetanei del gruppo Gamma.

 

Pubblicato in: Giovani, Montagna, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .