“ANNUNCIFICI E PATACCHE”:
IL BULLISMO AMMINISTRATIVO
SECONDO PAOLO TREZZI

C’è bullismo amministrativo e denota confusione negli ultimi arrivati:
Annuncio + distrazione con nuovo annuncio = far dimenticare il primo annuncio.
Gli annuncifici patacca.

– Lo vediamo con il BIONE dove l’Assessora al farle credere Sacchi prima annuncia in pompa magna che la Scia antincendio è questione di ore, poi passa un mese e in Consiglio dichiara che ne serve ancora un altro, di mese.

– Lo vediamo sempre con il BIONE dove l’Assessore al non credevo Torri prima fa il Bando per la gestione poi, siccome va deserto, dichiara che con le incertezze del Covid nessuno giustamente se la sente di aderire.
Era per veder se ci cascavano?

– Lo vediamo con i PONTI pedonali chiusi di Via Porta e Galandra, dove l’Assessora del far credere Sacchi prima nel chiuderli annuncia la pronta riapertura con uffici già attivati, poi passano mesi e in Consiglio annuncia che a breve avremo tutto il progetto. Siamo a giugno e l’unico ponte certo è ferragosto

– Lo vediamo sempre con l’Assessora del non ci possiamo credere, Sacchi che, solo perché sollecitata, rivela che no LICEO Manzoni e la Grossi non rientreranno in via Ghislanzoni a settembre ma nel 2° quadrimestre.
Carnevale calzerebbe a pennello

– Lo vediamo con l’OSTELLO, dove l’Assessore vicedio Cattaneo, prima, mesi fa, aveva fretta di inaugurare la stagione turistica, poi a regalare gli arredi che solo una settimana prima aveva giurato essere a carico del vincitore del Bando, poi… niente, è ancora chiuso come le Chiese quando ti vuoi confessare.

– Lo vediamo con le CAVE, dove l’Assessora all’ecofagia Zuffi, Ambientalniente e Anghileri dichiarano di voler tutelare l’ambiente, ma poi dicono perché farlo oggi quando lo possiam fare nel 2034?

– Lo vediamo sempre con l’Assessora all’apparenza Sacchi, prima mette i fiori per 160.000eur! sul LUNGOLAGO e poi quando le chiedono se i soldi li ha tolti dai giochi sensoriali previsti per i bimbi, perde lei i sensi: non sente, non vede e non parla

– Lo vediamo sempre con lei e l’Assessora del devo far chiedere Durante, dove per loro far leggere bimbi e adulti sul lungolago è antiestetico, perché rimangono nelle foto dei turisti e nascondono i fiori, cosi, come ladri nella notte, han tolto la cassetta del BOOKCROSSING pur essendo un progetto finanziato dai cittadini con i Patti di corresponsabilitá per il Bene comune.

– Lo vediamo con il Sindaco che approva la mozione al Governo per cancellare gli STAGE che son sfruttamento e poi assume con la Dote Comune a 300 euro al mese.

Paolo Trezzi

Lecco

 

 

 

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, politica, Ambiente, Città, Economia, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .