ANTIMAFIA, TERZA INTERDITTIVA
PER UNA PIZZERIA DI GALBIATE.
CAMBIAVA NOME, NON ‘COSCA’

LECCO – Prosegue in maniera intensiva l’attività di prevenzione amministrativa antimafia, a tutela del sistema produttivo legale, svolta dal Prefetto di Lecco Castrese De Rosa con il supporto del Gruppo interforze antimafia, coordinato dalla Prefettura e composto da rappresentanti della Direzione Investigativa Antimafia, Questura, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza.

Il prefetto De Rosa ha adottato un nuovo provvedimento antimafia, a contenuto interdittivo, nei confronti dell’impresa individuale Le chic di Augusto Gandolfi che gestisce una pizzeria nel comune di Galbiate. Si tratta della quindicesima interdittiva nell’ultimo anno e della venticinquesima negli ultimi 24 mesi.

La ricognizione informativa operata ha consentito di ricostruire che l’impresa Le chic di Augusto Gandolfi rappresenta di fatto una continuazione dell’impresa individuale Alcaro Vanessa, a sua volta subentrata nella gestione della Luce srl, entrambe destinatarie di provvedimenti interdittivi antimafia per la loro riconducibilità alla criminalità organizzata di origine calabrese.

“Come già è avvenuto in passato, è stata realizzata un’operazione di cosmesi societaria finalizzata di fatto ad eludere fraudolentemente i provvedimenti inibitori legittimamente emessi nei confronti delle predette società. L’interdittiva, densamente motivata, è giunta al termine di un puntuale lavoro istruttorio frutto di una consolidata collaborazione tra la Prefettura, le Forze dell’Ordine territoriali e la Direzione Investigativa Antimafia” ha commentato il Prefetto.

 

COSÌ SETTIMANA SCORSA

ANTIMAFIA: 5ª INTERDITTIVA PER LA EDILNORD DI LECCO

 

Pubblicato in: Galbiate, Cronaca, Città, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .