ARTIGIANATO, SONO “SPARITE”
TRA LECCO E COMO
1.261 DITTE IN SEI ANNI

LECCO/COMO – Se ne “piangono” 774 Lecco e 487  a Como: sono le imprese dell’artigianato “scomparse” causa crisi in sei anni nelle due provincie lariane – dove ne operano 24mila con circa 55mila dipendenti, costituendo il 22% delle 66.500 iscritte alla Camera di commercio di Como-Lecco.

“Si può affermare che l’artigianato rappresenta uno dei settori distintivi della nostra economia – dichiara il presidente della CCIAA Marco Galimberti -, dati che confermano la centralità del comparto nel ruolo di traino dello sviluppo economico dell’area lariana. E non va dimenticato il frequente contributo artigiano alla qualità delle produzioni di altre imprese, medie e grandi, in ragione del diretto coinvolgimento in talune fasi del processo lavorativo”.

RedEco

 

LEGGI ANCHE:

IMPRESA: I DATI MOSTRANO GENERALI PEGGIORAMENTI

Pubblicato in: Città, Cronaca, Economia, Hinterland, lavoro Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati