IMMIGRAZIONE, ASSOLTI IN 6
PER LA PRESUNTA TRUFFA
DELL’ACCOGLIENZA MIGRANTI

LECCO – Sei persone indagate per truffa ai danni dello Stato nell’ambito dell’accoglienza dei profughi in provincia di Lecco sono stati prosciolti dal GUP Nora Lisa Passoni. Tutti appartenenti a onlus cooperative (quattro ai ‘Girasoli‘, due nella ‘Croce del Sud‘), per loro la Procura della Repubblica aveva chiesto il rinvio a giudizio.

(repertorio)

Erano accusati di avere utilizzato per scopi diversi e “personali” i fondi finalizzati all’accoglienza migranti. Secondo l’indagine scattata per fatti avvenuti tra 2015 e 2018, solo pochi euro dei 35 giornalieri per ciascun “ospite” venivano realmente impiegati nei servizi previsti. Il resto – segnalava la Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza – andava a finire nella disponibilità dei soci delle cooperative, impegnate nella gestione di centri di accoglienza a Lecco, Galbiate, Malgrate e in Brianza. Valore della ipotizzata truffa ai danni dello Stato, circa 900mila euro – posti sotto sequestro.

Accanto al proscioglimento dei sei cooperanti, il Giudice dell’Indagine Preliminare di Lecco ha disposto il dissequestro dell’imponente cifra.

RedGiu

Pubblicato in: Città, Cronaca, Economia, Galbiate, Hinterland, Immigrazione, lavoro, Malgrate Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .