AVVOCATO SENZA MASCHERINA
AL PALAZZO DI GIUSTIZIA
SI BECCA 400 EURO DI MULTA

LECCO – Caso curioso, segno dei tempi, oggi al tribunale di Lecco. Dove un avvocato del foro di Monza, impegnato per lavoro al palazzo di giustizia, è stato multato in quanto non indossava la mascherina, resa obbligatoria dalle diverse normative.

Il legale stava operando in città in una udienza penale, al momento della multa stazionava, come detto privo dell’obbligatorio dispositivo di sicurezza, all’esterno dell’aula.

Recentemente, il Procuratore Capo facente funzioni Paolo Del Grosso (a sinistra) ha disposto disposizioni stringenti in materia per tutte le persone che frequentano la sede giudiziaria cittadina.

Segnalata la situazione, l’agente di Polizia Giudiziaria in servizio in tribunale (il commissario capo della Locale di Lecco Silvio Spandri – nella foto in basso) ha notificato la sanzione al professionista, ai sensi dell’articolo 1 comma 1 dell’ultimo DPCM: 400 euro, che scendono a 280 se pagati entro 5 giorni.

In realtà, a notare l’avvocato “smascherato” è stata la guardia giurata del tribunale, che ha informato il carabiniere in servizio sempre al palagiustizia.

Alla fine “è toccato” al commissario della Municipale lecchese elevare la multa – la prima di questo genere nell’edificio di corso Promessi Sposi.

RedCro

Pubblicato in: Cronaca, Covid-19, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .