CALCIO A 5, NON BASTA
UNA GRANDE PROVA:
VERONA-LECCO FINISCE 4-3

VERONA – Come nella gara di andata, il Lecco si arrende per un solo gol all’Hellas Verona. 5^ giornata di ritorno del girone A di Serie A2 e blucelesti battuti 4-3 al termine di una prestazione, soprattutto nella ripresa, maiuscola.

Sotto 3-1, i ragazzi di mister Pablo Parrilla si portano sul 3-3, sfiorano il vantaggio, ma vengono puniti da una gran giocata di Alemao, nata da un rilancio di alleggerimento di Donin sul pressing offensivo del Lecco.

Nel primo tempo il primo pericolo lo creano i blucelesti al 2′, quando Mentasti non arriva per pochi centimetri sul corner battuto da Hartingh dalla sinistra. Lecco in vantaggio al 5′ grazie all’autorete di Rocha che, per anticipare Joao, insacca nella propria porta un passaggio filtrante di Picallo. Immediata reazione locale e Solosi è attento su Leleco, ripetendosi poco dopo su Ique. Joao in contropiede va vicinissimo al raddoppio, con Leleco che salva su linea a portiere battuto. Passano pochi secondi e Fior in spaccata nega il gol a Foti. Al 9′ Ique appoggia per Leleco che dalla sinistra spara un missile sotto l’incrocio firmando l’1-1. Poco dopo Solosi respinge il rasoterra di Alemao, poi Ouddach centra il palo dalla destra. Il forcing locale porta al diagonale vincente di Juninho al 12′ per il sorpasso gialloblù. Su azione d’angolo è poi Ganzetti a impegnare nuovamente Solosi, mentre al 15′ Juninho spara alle stelle a porta praticamente vuota davanti a sè. Passa 1′ e Leleco dalla distanza chiama Solosi al tuffo per evitare il terzo gol veronese con palla indirizzata all’incrocio. Verona pericolosissimo al 15′: Ouddach ruba palla su una rimessa di Garcia Rubio, si invola a tu per tu con Solosi e calcia poi alto. Al 17′ punizione di Hartingh per Picallo a centro area e la difesa dell’Hellas si salva. Subito dopo altra punizione di Garcia Rubio e deviazione alta dello stesso Picallo. L’ultimo brivido del primo tempo è una conclusione di poco a lato di Bazzanella.

La ripresa entra nel vivo al 4′ con la terza rete veronese siglata da Ique, servito da Alemao. Fior mette in angolo su Garcia Rubio e, sulla conseguente battuta, ancora il portiere veronese è protagonista su Picallo. Il Lecco preme, ma la difesa gialloblù regge. Al 9′ corner potente di Hartingh e deviazione di Juninho sul palo. Passa 1′ e un triangolo tra Garcia Rubio e Joao porta al tap in vincente di Foti, dopo un nuovo salvataggio di Fior, con gara riaperta sul 3-2. All’11’ Joao ruba palla a Juninho e firma il 3-3. L’inerzia del match è tutta a favore del Lecco, mentre l’Hellas è pericolosa in contropiede, ma Solosi in uscita fa muro su Leleco. Al 15′ Picallo sfiora il palo da fuori area, poi Scarpetta serve Hartingh in ripartenza e conclusione sul fondo del numero 10 bluceleste. Al 17′ Foti va in pressione su Donin che si libera del pallone scagliandolo in avanti. Per sua fortuna pesca Ique sulla destra, bravissimo a controllare la sfera e servire l’accorrente Alemao che, dalla sinistra, insacca in diagonale l’inatteso 4-3. Parrilla prova il portiere di movimento assediando l’area gialloblù ma senza trovare il gol del meritato pareggio.

Finisce 4-3 per i gialloblù di casa e, ancora una volta, tanti applausi per il Lecco che conserva comunque la quinta posizione in classifica. Sabato prossimo, dopo un mese di assenza, si torna a giocare al PalaRogeno ospitando l’Aosta.

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .