CALCIO, ALLE 15 A CREMA
IL LECCO “RECUPERA”
CONTRO LA PERGOLETTESE

LECCO – Oggi alle 15 al ‘Voltini’ di Crema il recupero della 31ª giornata del girone A di Serie C tra Pergolettese e la Calcio Lecco (all’andata finì 3-2 per il team lecchese).

I gialloblu, nonostante i problemi legati al Covid-19, arrivano da tre vittorie consecutive che valgono l’undicesimo posto in classifica, ma soprattutto una salvezza praticamente certa grazie ai 41 punti conquistati finora.

Dall’altra parte il Lecco vede vicino il terzo posto e ogni punto diventa prezioso per guadagnarsi la migliore posizione finale in classifica.

Per mister D’Agostino la Pergolettese “È una buona squadra. Sta bene mentalmente e ha raggiunto una tranquillità per quanto riguarda l’obiettivo della salvezza. Adesso loro hanno la libertà mentale dove rischiano la giocata. Noi dobbiamo stare attenti perché è una partita importante e dovremo fare punti per cercare di non nasconderci e cercare di scavalcare chi si trova davanti a noi. Sono contento della prestazione di Pistoia perché i ragazzi sono stati bravi a interpretare questo nuovo modulo. Per dare quell’imprevedibilità dobbiamo essere in grado di saper giocare con moduli diversi e lavorare sui principi. Dare l’incognita di come il Lecco si presenta può destabilizzare gli avversari e questo è importante secondo me. Avere delle opzioni può obbligare gli altri a non prepararsi bene in settimana”.

“Noi siamo la squadra che corre più di tutti in Lega Pro. C’è un modo per correre e un modo per rincorrere. Per esempio a Pistoia fino al vantaggio correvamo, poi dopo abbiamo rincorso e forse abbiamo dato l’impressione di essere stanchi, ma dai dati che abbiamo dai nostri GPS, ogni giocatore corre in media 12 chilometri a partita. Dobbiamo saper gestire i momenti come abbiamo fatto in molte partite e non come domenica scorsa, perché dobbiamo essere gestori del risultato e non conservatori.

In formazione “Ci sarà spazio probabilmente per Lora, per Mastroianni e Azzi; Moleri ha male. Non ha niente di problematico, ma è un dolore continuo sopra la rotula. È uno che stringe i denti, che soffre perché ci tiene molto a questi colori ma è arrivato a un punto anche in cui il problema mentale lo mette in sofferenza. Non riesce a esprimere il suo potenziale agonistico e lo stiamo gestendo. Speriamo che possa tornarci utile per il rush finale. È tutti i giorni in campo, si allena, poi esce e deve fare lavoro specifico e ci dà una mano con il senso di appartenenza, ma per ora fatica ad aiutarci in campo. Malgrati e Liguori, entrambi possono entrare in gruppo la prossima settimana. Vogliamo scrivere una pagina importante di questa squadra e di questa piazza meravigliosa. Il nostro obiettivo non è solo scrivere e poi vantarsi di aver raggiunto un traguardo che non si vedeva da 45 anni, ma vogliamo pensare molto più in là del semplice risultato”.

La probabile formazione (3-4-2-1): Pissardo; Celjak, Marzorati, Cauz; Nesta, Marotta, Lora, Azzi; Iocolano, Mangni; Mastroianni.

 

ALL’ANDATA UNA GARA EMOZIONANTE:

CALCIO: DUE VOLTE RAGGIUNTI, IL TERZO GOL È QUELLO BUONO. LECCO-PERGOLETTESE 3-2

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .