CALCIO: CAMBIA LA PANCHINA,
MA IL LECCO VA ANCORA MALE.
COL SÜDTIROL FINISCE 0-1

LECCO – Certo, l’avversario di turno era ed è una autentica “corazzata” della categoria – e lo ha dimostrato anche quest’oggi al Rigamonti-Ceppi – ma contro il Südtirol la squadra affidata da pochi giorni a Luciano De Paola non è riuscita a cambiare il copione stagionale di un Lecco in difficoltà e alle prese con buchi difensivi preoccupanti

Da segnalare prima del match l’iniziativa contro la violenza di genere. “Perché non è normale che sia normale”:

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 4 persone, persone in piedi e il seguente testo "IN LEGEA PIROVAN A19 duka peria CONTRO LA VIOLENZA 19 LEGE LEGEA"

Agli altoatesini, primi in classifica con 40 punti (12 vittorie, 4 pareggi e nessuna sconfitta) bastano 13’ per sbloccare il risultato: la rete è siglata da Odogwu sugli sviluppi di una punizione. Purtroppo, cambiando l’allenatore non è ancora cambiata la (pessima) abitudine della difesa bluceleste di farsi scippare palloni nella propria area, puntualmente convertiti in gol dagli avversari.

Il Lecco ci mette un po’ ma poi riesce a scuotersi con una serie di iniziative, concluse al 45′ da una rovesciata di Iocolano. Il primo tempo termina comunque col vantaggio degli ospiti.

Nella ripresa, al 9′ entra Mastroianni per Petrovic, seguito da Enrici subentrato a Lora. Poca cronaca, da segnalare un paio di occasioni create da Ganz (in campo per Tordini), al 64′ e ancora a pochi minuti dalla fine.

L’arbitro concede 4 minuti di recupero, alla fine il Lecco perde ancora.

RedSpo

 

LECCO-SÜDTIROL 0-1
Primo tempo 0-1

MARCATORE: Odogwu (ST) 13′ p.t.
ARBITRO: sig. Giordano della sezione di Novara
SPETTATORI: 786 (403 paganti più 383 abbonati)

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati