CALCIO FEMMINILE, IL LECCO
DI COACH MONICA IUSTONI
È UNA MACCHINA DA GOL
CHE PUNTA ALL’ECCELLENZA

LECCO – “Con la società programmi ambiziosi, il mio sogno? Facile la serie A, se fosse con il Lecco tanto di guadagnato”. C’è anche un Lecco che vince; anzi stravince lo si nota puntando i riflettori sulla calcio Lecco al femminile, incontrastata leader del campionato di Promozione. Otto gare sin qui disputate, tutte vinte, 56 gol segnati e appena tre subiti, fanno del team bluceleste il vero padrone del torneo.

La condottiera è la 40enne allenatrice lariana Monica Iustoni ex centrocampista di Como, Monza, Atalanta e Valassinese in serie A, e che tiene comunque alta la tensione. “È vero siamo partiti a mille ma il percorso è ancora lungo di sicuro l’obiettivo è di salire in Eccellenza. Vedremo”.

Iustoni, i numeri sono decisamente dalla vostra parte. Un percorso sin qui facile, facile; basta ricordare ad esempio il 16-0 inflitto al Pontevecchio oppure il 10- 0 al Milan Lady, l’8-2 alla Pontese e ancora il 7-0 al Cantalupo. O sbagliamo?
Questi sono numeri decisamente importanti, arrivare primi comunque non è mai facile. Per riuscire nella scalata dobbiamo solo continuare così, nel prossimo turno saremo ospiti del Gorla Minore, attuale sesta forza del campionato a quota 13 una trasferta dura anche se noi al solito entreremo in campo per mettere in tasca i tre punti.

Moduli preferiti?
Il 4-2-3-1 o il 4-3-3, anche se bisogna sapersi adeguare secondo le avversarie che affronti. La nostra squadra è composta da atlete adatte al 4-2-3-1 poi ripeto, a volte bisogna adattarsi.

Parlavi della coppa Lombardia…
Esatto, vincendo le tre gare d’apertura ci siamo qualificate alla fase successiva e portare in bacheca il trofeo sarebbe una grande gioia per noi.

Avversarie più accreditate nella lotta alla salto di categoria?
Devo essere sincera, questo è un campionato che non conosco lo sto scoprendo gara dopo gara quindi ad oggi mi diventa difficile abbozzare eventuali avversarie.

Iustoni, il Lecco è una società che punta molto sul femminile?
Assolutamente, abbiamo un programma ambizioso e la speranza è di salire nello spazio di qualche stagione in serie B. Vorrei ringraziare la famiglia Di Nunno che ci è sempre vicina e sta appoggiando a 360 gradi il programma. Un grazie pure al direttore sportivo e responsabile dell’area femminile Giovanni Dossi persona capace e preparata che ci sta dando una grossa mano.

Il sogno nel cassetto di Monica Iustoni è…?
L’obiettivo del Lecco ribadisco è arrivare molto in alto, volendo avremmo potuto da squadra professionista acquistare i diritti di categorie ben più appetibili. Tuttavia la soddisfazione migliore la provi vincendo sul campo, un’emozione che non vogliamo perdere. Il mio sogno resta andare in A anche da allenatore. Da calciatrice vi sono riuscita, farlo nei panni di mister a Lecco sarebbe fantastico.

Una squadra forte omogenea in ogni settore guidata da capitan Lucrezia Invernizzi. Dove eccelle….
Fare nomi è sempre antipatico, sicuramente Serena Galli ha dalla sua l’esperienza ma ogni singolo individuo ha sempre dato la sua parte in campo.

Nella tua rosa esiste una ragazza su cui punteresti a occhi chiusi per un futuro importante?
Direi che tre di loro hanno i requisiti per vivere di sport, adesso è ufficiale nella stagione 22/23 anche il calcio femminile diventerà professionistico. Sicuramente un grande passo avanti rispetto ai miei tempi, lo dico sempre alle giocatrici; perdere l’occasione giusta naturalmente se ne hai le qualità sarebbe un vero peccato.

Classifica prime posizioni: Lecco 24 punti, Novedrate 21, Vighignolo 19, Pontese e Bicocca 18.

Alessandro Montanelli

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .