CALCIO, IL LECCO RAGGIUNTO
SUL 2-2 DALLA LUCCHESE
A DUE MINUTI DAL TERMINE

LECCO – Finisce 2-2 non senza recriminazioni un match che il Lecco avrebbe dovuto vincere se non altro perché al Rigamonti-Ceppi arrivava l’ultima in classifica (la Lucchese).

Invece, dopo aver condotto a lungo i blucelesti si sono fatti raggiungere a due minuti dal triplice fischio.

In vantaggio grazie a un autogol di Dumancic dopo 25′, quattro minuti dopo il Lecco raddoppiava con un bel tiro dai sedici metri del solito Iocolano.

Partita riaperta dagli ospiti al 40′ di un primo tempo scoppiettante (rete di Petrovic), nella ripresa quanto tutto sembrava presagire i tre punti per la squadra del mister D’Agostino ecco la beffa ad opera del lecchese Adamoli, che all’88’ fissa di sinistro lo score finale sul 2-2.

LA CRONACA
Primo tempo ricco di emozioni con il Lecco che dopo soli tre minuti può passare immediatamente in vantaggio con Capogna, che non riesce a concludere. La Lucchese si fa vedere prima con Marcheggiani e poi con Adamoli che scappa sulla sinistra senza trovare al centro lo stesso Marcheggiani. Il Lecco risponde e al 22’ l’occasionissima capita sui piedi di Capogna, che preferisce l’opzione del tocco sotto senza trovare la porta difesa da Coletta.

Il vantaggio bluceleste non tarda ad arrivare: Celjak spinge sulla destra e il suo cross viene deviato da Dumancic per il più classico degli autogol. Il Lecco preme e la Lucchese sbaglia poco dopo un’uscita dalla difesa, Iocolano è il più lesto e dai sedici metri pietrifica Coletta per il gol del raddoppio al 29’.

Mister Lopez vede che qualcosa non funziona ed effettua subito un cambio inserendo Petrovic.

Il Lecco di D’Agostino continua a macinare calcio e al 39’ sfiora la terza rete. Kaprof apre per Nesta, cross al centro, velo di Kaprof che favorisce la conclusione di Capogna. La palla viene parata solo da un miracolo di Coletta che devia la sfera sul palo. Sul ribaltamento di fronte Marcheggiani pesca con un bellissimo filtrante Petrovic, che accorcia le distanze con un diagonale preciso. Squadre al the dell’intervallo sul 2 a 1.

Nella ripresa la Lucchese si fa vedere con Sbrissa, ma è troppo poco per impensierire un attento Pissardo. Il ritmo non decolla, complici anche i numerosi cambi che spezzettano il gioco.

Il Lecco sembra voler aspettare, ma la Lucchese non affonda e allora sono i blucelesti che al 79’ si fanno vedere dalle parti di Coletta. D’Anna colpisce a rete, il portiere toscano para in qualche modo. Poco dopo è ancora D’Anna a impensierire un imperfetto Coletta, che è poi bravo a chiudere su Celjak. Proprio quando il risultato sembrava incanalato sul 2 a 1 ecco la rete del pareggio della lucchese con un lecchese, Adamoli.

L’ottima sponda di Petrovic favorisce l’inserimento del laterale che con il sinistro fulmina un’incolpevole Pissardo, impattando così il match sul 2 a 2 finale.

 

LECCO-LUCCHESE  2-2
Primo tempo 2-1

MARCATORI: Autogol Dumancic (LU) al 25’; Iocolano (LC) al 29’; Petrovic (LU) al 40’; Adamoli (LU) all’88’.

LECCO (3-4-2-1): Pissardo; Celjak, Malgrati, Capoferri; Nesta (Merli Sala dal 60’), Bolzoni, Marotta (Lora dall’82’), Nannini; Iocolano (Foglia dal 68’), Kaprof (D’Anna dal 60’); Capogna (Mastroianni dall’82’).
A disposizione: Bertinato, Giudici, Mangni, Porru, Haidara, Moleri, Raggio.
Allenatore: Gaetano D’Agostino.

LUCCHESE (3-5-2): Coletta, Papini, Nannelli, Kosovan (Petrovic dal 33’), Panati (Scalzi dal 71’), Marcheggiani, Meucci, Adamoli, De Vito (Solcia dal 33’), Sbrissa, Dumancic.
A disposizione: Biggeri, Panariello, Cruciani, Cellamare, Signori, Bartolomei, Forciniti, Molinaro, Caccetta.
Allenatore: Giovanni Lopez.

Ammoniti: Zotti (allenatore dei portieri dalla panchina), Bolzoni, Celjak per il Lecco; Solcia per la Lucchese
Espulsi: Nessuno
Arbitro: Andrea Ancora (Roma 1)

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .