CALCIO, IL LECCO SI BLOCCA:
BRUTTA SCONFITTA A NOVARA.
3-0 E LA VETTA SI ALLONTANA

NOVARA – S’interrompe sul campo di un’avversaria non certo di livello (per la classifica, fino a oggi) la bella “striscia” di risultati positivi del Lecco di D’Agostino, che a Novara incassa una sconfitta pesante per le ambizioni più elevate dei blucelesti viste le contemporanee vittorie della capolista Como (1-0 sulla pro Sesto) e della Pro Vercelli in quel di Pistoia.

In Piemonte finisce 3-0 per i padroni di casa dopo che la prima frazione di gioco si era conclusa già su un eloquente doppio vantaggio.

La cronaca. Le cose si mettono subito male, perché al 5′ dopo la punizione di Lanini che impegna Pissardo a deviare in angolo, Migliorini trova il gol dell’1-0 in girata dentro l’area.

Al 16′ Cross di Azzi per Capogna che di testa non mette paura a Lanni. Al 25′ cross da sinistra di Mangni ancora per la testa di Capogna, conclusione di nuovo  troppo debole per impensierire il portiere avversario. Al 36′ occasionissima per il Lecco dagli sviluppi di una punizione calciata da Iocolano: pallone che arriva sui piedi di Capogna ma prima la respinta del portiere, poi quella di una gamba piemontese impediscono all’attaccante bluceleste di trovare la rete. Che invece viene segnata dal Novara al 47′: è Zunno a inventare un tiro dal limite dell’area per il raddoppio che “raggela” il Lecco proprio allo scadere del primo tempo.

Nella ripresa subito Marzorati al posto di Masini e dopo 3′ tiro al volo di Mangni in area: c’è la potenza, ma la mira manca nonostante il 10 lecchese riesca a colpire tutto solo. 53′: conclude col mancino Azzi, alto sopra la traversa.

Entra poi Marotta al posto di Bolzoni e un minuto dopo – al quarto d’ora – l’occasione è del Novara con Lanini che da sinistra crossa al centro per Cauz ma Zunno è bravo ad anticipare.

Al 64′ il Novara chiude i conti: Panico aggancia un bel pallone, rientra sul destro e prima trova la schiena di Malgrati quindi l’angolino per il gol del 3-0. Segue una girandola di cambi per entrambe le formazioni, poi un tiro per parte: all’80’ di Lanini, con Pissardo che blocca centralmente, quindi di Azzi all’81’ con il mancino a giro e palla che finisce fuori. Due minuti dopo contropiede del Novara che si presenta in area ma Cisco calcia alto da ottima posizione. al 4° dei 5 minuti di recupero Azzi sfiora di testa il gol della bandiera, ma il destino è segnato: pesante 3-0 e cammino interrotto bruscamente per i blucelesti.

NOVARA-LECCO 3-0
Primo tempo 2-0

Marcatori: Migliorini (NO) al 5′; Zunno (NO) al 45’+2, Panico (NO) al 64′.

Più tardi altre immagini, notizie e tabellini da Novara.

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .