CALCIO, LECCO A DUE VOLTI.
PONTEDERA RIBALTA LO 0-1
CON 4 RETI CHE FANNO MALE

PONTEDERA (PI) – Cade per 4-1 la Calcio Lecco all’Ettore Mannucci di Pontedera, in un modo abbastanza inspiegabile. Dopo un primo tempo giocato ad alti livelli e con la garra delle ultime gare, i blucelesti si sciolgono come neve al sole nella ripresa, incassando quattro reti una dietro l’altra. Una severa punizione, immeritata, che deve essere ben analizzata per evitare ulteriori strascichi, in particolare dal punto di psicologico, in vista dell’impegno di domenica contro la Pistoiese. Una prestazione che stava maturando anche con degli interpreti diversi e che viene purtroppo indelebilmente macchiata. Certo, gli onori e i meriti vanno anche al Pontedera, che è stata capace di ribaltare una partita che sembrava indirizzata su ben altri binari, ma la metamorfosi lecchese in stile Dottor Jekyll e Mister Hyde fa riflettere.

LA CRONACA
Visti i molteplici impegni ravvicinati, mister D’Agostino opta per un po’ di turnover, mantenendo comunque lo scheletro del 3-4-2-1. Il Lecco parte forte e al 6’ minuto ha già un’occasione con Giudici per passare in vantaggio. Mazzini con il piede salva il risultato. Al quarto d’ora è Maffei a rientrare sul sinistro, ma la conclusione è da dimenticare. Il Pontedera fatica a costruire e la debole conclusione di Mannini è tutto quello che riesce a costruire fino al vantaggio firmato bluceleste. Al 22’ Strambelli trova al centro Fall che in torsione di testa insacca nell’angolino. L’Ettore Mannucci è gelato, mentre esplode di gioia la panchina bluceleste. Vantaggio meritato con il Lecco che dopo la mezz’ora si fa vedere ancora con Marchesi e Moleri, mentre i padroni di casa sporcano i guantoni di Safarikas solo con tiri centrali e prevedibili. Al the dell’intervallo il risultato è di 0-1.

Nella ripresa la musica è totalmente diversa e lo si capisce subito quando Safarikas para un tiro ravvicinato del neoentrato Serena. Il pareggio dei padroni di casa non tarda ad arrivare con Caponi che trova una grande conclusione dal limite dell’area. Il Lecco accusa il colpo e sembra incapace di reagire. Dopo sei minuti arriva la rete del vantaggio con De Cenco, che di testa insacca. D’Agostino prova a stravolgere le carte in gioco ma il risultato non cambia. Il Pontedera crea e si rende pericoloso ogni volta che attacca. I blucelesti provano a sfondare sulle fasce, ma senza trovare grandi soluzioni. All’84’ De Cenco insacca la terza rete e poco dopo suona il requiem, firmando la tripletta personale e il definitivo 4-1.

 

PONTEDERA – LECCO 4-1
Fall (L) al 22’; Caponi (P) al 55’; De Cenco (P) al 61’, all’84’ e all’86’

PONTEDERA (3-5-2): Mazzini, Pavan, Risaliti, Benassai, Mannini (Ropolo dal 77’), Caponi (Bardini dal 90’), De Cenco, Barba, Piana, Bruzzo (Serena dal 46’), Semprini (Tommasini dall’83’). A disposizione: Sarri, Bianchi, Giuliani, Salvi, Bernardini, Cicagna, Calcagni, Balloni. Allenatore: Ivan Maraia.

LECCO (3-4-2-1): Safarikas; Procopio, Malgrati, Vignati; Giudici (Lisai dall’80’), Moleri, Marchesi (Bobb dal 59’), Maffei (Carissoni dal 59’); D’Anna (Negro dal 67’), Strambelli, Fall (Chinellato dal 67’). A disposizione: Jusufi, Magonara, Samake, Merli Sala, Scaccabarozzi, Nacci, Pastore. Allenatore: Gaetano D’Agostino.

Ammoniti: Pavan, Benassai per il Pontedera; Marchesi, Safarikas per il Lecco.
Espulsi: Nessuno.

Arbitro: Sig. Francesco Luciani (Roma 1)
Assistenti: Sig. Francesco Cortese (Palermo) – Sig. Nicola Tinello (Rovigo)

 

Pubblicato in: Città, Sport Tags: , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati