CALCIO: SI FERMA GANZ
MA NON IL LECCO. UN AUTOGOL
AFFONDA LA GIANA 1-0

LECCO – Non sbaglia la Calcio Lecco 1912 nella sfida casalinga contro la Giana Erminio, al tappeto, seppur con qualche sofferenza, grazie ad un autorete. Tre punti che questa volta non portano la firma di Ganz, che interrompe a sei le giornate consecutive in rete.

Match che comincia con le due formazioni più attente agli aspetti difensivi. Il primo squillo è del Lecco, che al decimo si rende pericoloso con una conclusione di Kraja, respinta in corner da Zanellati. Cinque minuti più tardi è Ganz, a segno da sei partite consecutive, a preoccupare gli ospiti, ma il suo tiro al volo si spegne di poco a lato. Ancora il bomber bluceleste sfiora il pari al 25°, quando spizza di testa non trovando lo specchio della porta per questione di centimetri. In zona offensiva si fa vedere anche Buso, che alla mezz’ora cerca il palo lontano con il più classico dei tiri a giro, ma angola troppo la conclusione. Dopo qualche attacco senza effetto della Giana, ecco che al 41° arriva il vantaggio dei lariani: punizione da destra di Buso, stacco aereo del solito Ganz col pallone che carambola sul corpo di Magri prima di finire in rete. Un autogol, dunque, a sbloccare il punteggio con il quale si va all’intervallo.

Nella ripresa ospiti più arrembanti, con un doppio cambio che anima il centrocampo. Al 52° Corti non trova lo specchio della porta e il conseguente pareggio per qualche centimetro, gli stessi che separano Buso dalla gioia personale direttamente da calcio di punizione due minuti più tardi. Al 60° tripla grande chance per la Giana, ma Perna si fa ipnotizzare da un grande Pissardo. Mister De Paola cerca forze fresche per rianimare l’attacco bluceleste, più spento nel secondo tempo, inserendo Petrovic al posto di Nepi. Ma il Lecco rischia anche nelle retrovie e un errore di Capoferri apparecchia la tavola per Palazzolo, che spreca calciando fuori il pallone del pareggio. Nell’ultimo quarto d’ora nella mischia anche Nesta, Enrici e Morosini e il Lecco rialza il baricentro: ci prova prima Vasic, conclusione fuori, poi il neoentrato Nesta, il cui tiro dalla distanza sbatte sui guantoni dell’estremo difensore avversario. Nel finale la Giana ci prova, ma le offensive non hanno l’effetto sperato: finisce 1-0, con altri tre punti preziosissimi per i lariani.

LECCO – GIANA ERMINIO 1-0
(primo tempo 1-0) 

LECCO (4-4-2) Pissardo; Celjak, Marzorati, Battistini, Capoferri (dall’82° Enrici); Buso (dall’82° Nesta), Masini, Kraja, Vasic (dall’80° Morosini); Nepi (dal 62° Petrovic), Ganz. All. De Paola.

GIANA ERMINIO (3-5-2) Zanellati; Panatti, Bonalumi, Magri; Perico, Pinto (dal 46° Palazzolo), Acella (dal 46° Volo), Ferrari (dall’82° Cazzola), Colombini; Corti A. (dal 67° Corti N.), Perna (dall’82° Tourè). All. Contini.

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .