OKTOBERFEST BALLABIO 21

CALCIO, SUPERBO LECCO:
TORDINI DECIDE IL 3-2
SULLA CAPOLISTA PADOVA

LECCO – Anticipo di lusso per il Lecco che ospita al Rigamonti-Ceppi la capolista del girone, una nobile decaduta come il Padova che quest’anno pare fare sul serio puntando alla promozione diretta e al ritorno in serie B.

Circa duemila gli spettatori sugli spalti, con una grossa presenza di suppporter veneti a occupare la curva sud.

Intorno allo stadio, traffico in tilt per la chiusura di via XI Febbraio.

Inizio di partita pressoché perfetto per i blucelesti, escluso il cartellino giallo rimediato da Iocolano dopo soli due minuti. Al 7° Merli Sala manda il pallone di poco fuori con un colpo di testa, mentre tre minuti più tardi Donnarumma deve compiere un autentico miracolo per togliere dalla rete la zuccata del numero 17 bluceleste. Al 27° doppia occasione per Celjak, stoppato prima dalla difesa e poi dal portiere ospite. Il forcing del Lecco viene ripagato alla mezz’ora: Masini si libera al limite dell’area e fa partire un destro imprendibile, trovando il terzo gol nella stagione. I lariani non si accontentano e al 38° raddoppiano: grande lancio di Tordini per Mastroianni, che stoppa di petto e batte Donnarumma senior per la seconda volta.

Il Padova più spento visto finora in stagione trova comunque la forza di reagire e al 44° accorcia grazie all’inserimento di Saber che manda i suoi al riposo sul 2-1.

Nel secondo tempo gli ospiti partono con un piglio diverso e dopo meno di due minuti centrano il pari; pasticcio della difesa di casa, Ceravolo si avventa sul pallone vagante e calcia alle spalle di Pissardo. Al 56° svolta per il match: Monaco, già ammonito, rifila una gomitata a Iocolano, prendendosi il secondo giallo e lasciando i padovani in 10. Passano solo 9 minuti e Tordini è nuovamente protagonista: splendido destro da 30 metri che si insacca all’incrocio dei pali riportando i lecchesi in vantaggio.

All’83° Masini va vicino al gol del 4-2 con un altro buon destro da fuori area, che termina di poco a lato. In pieno recupero l’arrembaggio del Padova permette agli ospiti di sfiorare il pareggio, ma Pissardo è attento a respingere con i piedi il tiro ravvicinato di Della Latta.

Al triplice fischio è apoteosi bluceleste: grazie alla vittoria il Lecco sale in classifica a quota 15, quattro lunghezze sotto ai padovani.

LECCO-PADOVA 3-2
(primo tempo 2-1)

MARCATORI: Masini (L) 30′ pt, Mastroianni (L) 38′ pt, Saber (P) 44′ pt, Ceravolo (P) 2′ st, Tordini (L) 20′ st.

LECCO (3-4-3): Pissardo; Kraja, Enrici, Marzorati; Celjak, Merli Sala, Masini, Zambataro; Iocolano, Mastroianni, Tordini.
A disposizione: Ndiake, Galli, Giudici, Ganz, Petrovic, Purro, Di Munno, Reda, Morosini, Bia, Sperandeo, Buso.
All. Zironelli

PADOVA (4-3-1-2): Donnarumma; Germano, Valentini, Monaco, Curcio; Hraiech, Busellato, Ronaldo; Chiricò; Santini, Ceravolo.
A disposizione: Vannucchi, Gasbarro, Della Latta, Biasci, Jelenic, Vasic, Terrani, Andelkovic, Nicastro, Settembrini, Bifulco, Ejesi.
All. Pavanel

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .