CHE FINE HA FATTO MAMBRETTI?
“FUORI DALLA POLITICA”.
IN REALTÀ STA PREPARANDO…

LECCO – Ultradestro, alleato nazionale, poi in Forza Italia, “aggregato” al centro destra lecchese, tante cose – compresi ruoli di supporto in particolare al già big della politica nostrana Daniele Nava (quest’ultimo ne ha sposato recentemente la figlioccia): Beppe Mambretti da qualche tempo sembra avere abbandonato la scena partitica ufficiale, anzi lo ha manifestato apertamente e a noi di Lecco News oggi dichiara – come sempre senza peli sulla lingua:
“Manco a Morterone mi hanno voluto…”.

Nessuna descrizione della foto disponibile.Sembra. Perché voci insistenti lo collocano in un nuovo ruolo, ancora una volta “controcorrente”. In Provincia è nato il gruppo dei civici di centro (sinistra), che ha portato il loro leader Rusconi da Valmadrera ad occupare uno scranno a Villa Locatelli? E lui che fa, se non costruire un gruppo di civici di (centro) destra? Nega, Mambretti, ma dietro alle fuoriuscite da quell’area politica del lecchese di nomi anche di discreto peso pare ci sia proprio la sua opera: De Capitani di Pescate, ultimissima acquisizione, il sindaco di una città importante come Mandello, Fasoli; e poi ancora Cassinelli di Dervio e Airoldi di Brivio.
Ma non solo loro. E tutti apparentemente “coordinati” proprio dall’effervescente Beppe.

Un giovane Mambretti

Uno con una faccia da attore (sarebbe il perfetto interprete in ruoli da pugile). Uno che racconta senza problemi il suo passato difficile e la non semplice uscita dal tunnel della droga, i trascorsi burrascosi e i rapporti sempre senza mezze misure con praticamente tutti i politici della zona e dintorni.

E poi gli attacchi a testa bassa, l’uso a volte “al limite” dei social, un’agenda telefonica così farcita da fare invidia a tanti giornalisti, un linguaggio e un atteggiamento che manco Briatore

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, bambino, in piedi, albero e attività all'apertoEppure, a sentire lui oggi come oggi la politica è il passato e al centro del suo mondo ci sono la onlus ‘Carovana del sorriso’ e l’attività di volontariato a favore dei bambini dell’Africa.

Sempre che…

Se lo si provoca un po’, Mambretti è uno che reagisce. E se gli parli dei famosi “civici” ecco che l’ex di tante tessere inizia a cedere un po’: “Mi piacciono le relazioni e faccio incontrare persone con la stessa passione con cui sostengo che in politica si deve vincere e mai stravincere… Alla fine mi trovo sempre con i perdenti”.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Con “ex amici”

Vabbè, ma questo nuovo gruppo?
“Mica sono io il protagonista, comunque questi sono amici… questi sì – comincia ad ammettere -. La cosa mi piace, io sto costruendo una cosa che non è solo prettamente locale. A breve la presento, ma non ha a che fare col centro destra, sono uscito da F.I.”.

Ci avete capito qualcosa? Probabilmente, in quel piccolo ma potente mondo fatto di politici, amministratori, tecnici e politologi più o meno centrati le parole di Mambretti avranno un significato, sì. I giornali a questo servono: dare notizie e qualche opinione.

Non sempre ci azzecchiamo, ma almeno il lavoro di ricerca pensiamo di averlo compiuto, nel tentativo di capire “dove va a parare” questo ex che sembra così poco un ex.

Ai posteri…

ElleCiEnne

 

Pubblicato in: Città, Cronaca, Dal mondo, Elezioni, Hinterland, Lago, Pescate, politica, Valmadrera Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati