CHIUSO NEL BAGNO IN FIAMME,
NUDO PICCHIA I POLIZIOTTI.
37ENNE IN TSO AL ‘MANZONI’

LECCO – Questa mattina S.F., 37enne italiano, ha dato in escandescenza in un bar-tabacchi di corso Bergamo, a Lecco, rinchiudendosi nel bagno del locale e rendendo necessario l’intervento della polizia. Sul posto gli agenti della Volanti ma anche in loro presenza l’uomo si è a lungo rifiutato di aprire la porta. Quando dalla toilette sono uscite fiamme e fumo i poliziotti si sono precipitati per portarlo in salvo trovando il soggetto completamente nudo, pronto ad aggredirli con violenza tale che, afferrando il calcio della pistola d’ordinanza, è riuscito a rompere la fondina. Con estrema fatica il 37enne è stato portato in salvo e l’incendio domato con l’estintore presente nel bar.

L’uomo ha tuttavia continuato a dare segni di alterazione, sferrando un calcio al parafango della volante, stendendosi sui sedili posteriori dell’auto inveendo contro gli agenti e colpendone uno al volto e sul ginocchio, infrangendo inoltre il vetro della portiera. Si è reso così necessario far intervenire personale del 118 per trasportare il paziente all’ospedale “Manzoni” di Lecco dove, sedato e bloccato come da procedura Tso, è stato preso in carico dalla Psichiatria della struttura sanitaria.

S.F. dovrà rispondere dei reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento seguito da incendio, atti osceni, danneggiamento e lesioni personali. Per l’agente colpito durante il tentativo di arresto una prognosi di 10 giorni.

 

 

 

Pubblicato in: Città, Nera

Condividi questo articolo

Articoli recenti