COMITATO PROVINCIALE
ORDINE E SICUREZZA
SUI CONTROLLI ANTI COVID.
ORA MASCHERINE ALL’APERTO

LECCO – Il Prefetto Castrese De Rosa ha riunito stamattina il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, obiettivo la predisposizione del piano per l’effettuazione dei controlli relativi al rispetto delle disposizioni per il contenimento e la prevenzione dell’emergenza epidemiologia da Covid-19, previsto dal Decreto Legge sul “Green pass rafforzato” del 26 novembre scorso.

Acquisito il parere del Comitato, sarà messo a punto un piano che prevede serrati controlli sia nel capoluogo che nei Comuni della provincia, con il concorso anche delle Polizie Locali, per verificare il rispetto delle disposizioni che entreranno in vigore dal prossimo 6 dicembre nei bar, ristoranti, luoghi di svolgimento di spettacoli al chiuso, attività sportive e danzanti.

Nel corso della riunione sono stati anche pianificati i controlli nell’ambito del trasporto pubblico locale e ferroviario in stretto raccordo con i gestori. Saranno effettuati controlli a campione, senza pregiudicare la mobilità delle persone, soprattutto presso le stazioni ferroviarie, i capolinea e le fermate maggiormente affollate, nelle fasce orarie di più consistente afflusso.

Nell’incontro è stata ribadita l’importanza di una capillare attività di informazione per un forte richiamo al senso di responsabilità nell’applicazione delle norme, al fine di evitare il rischio di compromettere le attività commerciali nel periodo natalizio.

“Bisogna continuare – ha affermato il Prefetto di Lecco – a dare un esempio positivo come finora i lecchesi hanno dimostrato di saper fare. Abbiamo un’altissima percentuale di vaccinati, oltre il 95% e bisogna assolutamente dissuadere da comportamenti scorretti o irresponsabili. Per questo l’attività di controllo sarà particolarmente incisiva per prevenire la diffusione del virus e possibili chiusure”.

Infine, nel Comitato è stata condivisa l’opportunità che il sindaco del Comune di Lecco adotti un’ordinanza per imporre l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto a partire da venerdì 3 dicembre e fino al 9 gennaio prossimo nelle aree e vie del centro storico e nei luoghi dove si prevede maggior assembramento di persone. Analoga ordinanza sarà adottata anche dai sindaci dei Comuni di maggiori dimensioni demografiche del territorio presenti all’incontro, mentre per gli altri Comuni della provincia il Prefetto ed il presidente vicario dell’amministrazione provinciale inviteranno i sindaci a valutare l’opportunità di adottare analoghi provvedimenti limitatamente alle giornate dove sono previsti particolari eventi che richiamano un notevole afflusso di persone.

Pubblicato in: Città, Covid-19, Cronaca, Hinterland, politica, Sanità Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati