COMUNE DI LECCO, FINALMENTE
INDIVIDUATA LA NUOVA SEDE:
SI TRASLOCA AL ‘PALATAURUS’

LECCO – Troppo costosa la soluzione ex Deutsche Bank, difficili da praticare altre sedi in centro, dal cilindro dell’amministrazione Gattinoni spunta una destinazione a sorpresa: il Palataurus, in viale Brodolini.

A favore della collocazione – che non avrà bisogno di alcun restauro – i costi contenuti (si tratterà di un affitto, cifra al momento top secret), la grande quantità di parcheggi, la possibilità per i dipendenti di fare belle passeggiate rigorosamente in pausa pranzo sulla pista lungo l’Adda e infine un ultimo ma non trascurabile vantaggio: studiando una ardita e tecnologica modularità, il palazzetto lecchese potrà continuare ad ospitare manifestazioni sportive anche se solo la domenica (giornata di chiusura degli uffici comunali).

Tecnici al lavoro, il trasloco da Palazzo Bovara potrebbe avvenire entro la fine dell’anno in corso.

Per il momento trapela soddisfazione nella maggioranza, mentre Zamperini (Fratelli d’Italia) ha obiettato che la soluzione Taurus sarebbe “poco decorosa”. Parolari (Lega) interpellato da Lecco News ha chiesto “dove sia collocato questo Palataurus”, da sinistra invece Alberto Anghileri e Sandro Magni segnalano come lo sport sia “storicamente feudo delle forze più destrorse”. Preoccupazione infine tra i lavoratori, con l’RSU dei comunali che critica la scelta di spostare il municipio dal centro alla periferia. “E poi – conclude una nota delle maestranze – alla lunga l’Old Wild West a pranzo, stufa”.

Lucio Persichetti

ATTENZIONE! A USO IN PARTICOLARE DELLE SOCIETÀ SPORTIVE
CHE HANNO CONTATTATO (PREOCCUPATE) IL PALATAURUS,
PRECISIAMO CHE
 SI TRATTA DI UN PESCE D’APRILE!!!!

 

Pubblicato in: Città, Cronaca, Economia, lavoro, politica, Sport, tecnologia

Condividi questo articolo

Articoli recenti